vasco rossi
Anche l’anziano rocker Vasco Rossi, con 40 anni di sudati contributi, ha maturato a 66 anni la meritata pensione.

Vasco Rossi ha maturato la pensione, Bruce Springsteen ha registrato lo show per Netflix, mentre Ed Sheeran è quello che ha incassato di più finora nel 2018.

Con 40 anni di contributi al fu Enpals, l’ente di previdenza degli artisti ora confluito nell’Inps, Vasco Rossi ha maturato a 66 anni la meritata pensione, però di smettere di fare musica non ci pensa: dischi, dischi, dischi, e poi stadi, stadi… Sembra strano associare a rockstar la parola pensione, ma Vasco ha iniziato a versare i contributi nel 1978, con l’uscita del primo album Ma cosa vuoi che sia una canzone.

La pensione dovrebbe averla ottenuta anche il Boss Bruce Springsteen, di due anni e mezzo più anziano del Komandante e a sua volta in piena attività: lo show che mette in scena ogni sera da ottobre al Walter Kerr Theater di Broadway, a New York (BIGLIETTI) è stato filmato e registrato, e sarà trasmesso via Netflix il 15 di dicembre, giorno previsto per l’ultima rappresentazione. 

Springsteen ha tenuto due performances supplementari, martedì 17 e ieri, per un pubblico di invitati, destinate appunto a essere documentate dalle telecamereLo show è un successo dal punto di vista finanziario: con i biglietti venduti a una media di 510 dollari cadauno, ha incassato finora 76 milioni di dollari ed è stato visto da 152.000 spettatori, nelle 160 repliche finora rappresentate.

A proposito del “vile denaro” abbinato al sudore sul palco, secondo le rilevazioni della rivista specializzata Pollstar, che ha pubblicato il report semestrale degli incassi dal vivo per il periodo gennaio-giugno 2018, è Ed Sheeran a guidare la classifica dei maggiori incassi per la prima parte dell’anno.

Nel dettaglio, per 52 concerti Ed ha fatto spendere 10.186.550 dollari, mentre a Taylor Swift sono bastate solo sedici esibizioni per raccogliere 9.800.000 dollari, ancor meglio hanno fatto i pensionati Rolling Stones: 9.164.090 dollari per 12 spettacoli. Seguono Bruno Mars, 4.725.000 dollari con 50 concerti e gli U2, 3.744.132 dollari messi insieme con 26 esibizioni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here