Servizi Economia e società

Valentina Wang, insulti razzisti sul treno: parla Brugnaro

Valentina Wang, studentessa italo-cinese di Ca' Foscari è stata vittima di insulti razzisti sul treno Venezia-Padova. Immediato il sostegno del sindaco di Venezia Luigi Brugnaro e del Rettore di Ca' Foscari Michele Bugliesi.

Mi chiamo Valentina ho 19 anni e sono cresciuta in italia. Inizia così il Post su Facebook con cui Valentina Wang, cinese di origine ma italiana dalla nascita e residente a badia Polesine nel rodigino, racconta di essere stata oggetto di insulti razzisti sul treno da Venezia a Padova. Il suo sfogo ha toccato le coscienze e raccolto la solidarietà, tra gli altri, del sindaco di venezia e del rettore dell’Università Ca’ Foscari, dove Valentina studia.

Valentina Wang

Quand’ero piccola ero spesso vittima di razzismo, ha scritto, ma pensavo che l’Italia non fosse ancora abituata al multiculturalismo. Col tempo gli insulti sono diminuiti, non scomparsi. Mangiariso di merda, cinese come se la nazionalità fosse di per se un insulto. Questo fino all’incontro con i quattro bulli che dopo insulti sessisti e razzisti le avrebbero pure sputato addosso.

L’indagine

La direzione di Trenitalia ha annunciato un’indagine. Michele Bugliesi, rettore di ca’ Foscari, su Facebook le ha scritto che non è sola e che episodi del genere sono inaccettabili.

Chi ha usato le parola più dure è stato il sindaco di Venezia stamane durante la festa del patrono della polizia municipale san Sebastiano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close
X