Servizi Sport

Umana Reyer: Grande weekend per le due squadre

E' stato un bel fine settimana, oltre per il Venezia FC, anche per le due squadre maschili e femminili della Reyer. Ne parliamo con Francesco Rigo

Siamo in collegamento con il capo ufficio stampa Umana Reyer Venezia, Francesco Rigo, per il consueto bilancio del lunedì.

Mi sembra di capire che il bilancio del weekend sia un bel bilancio, vero Francesco?

“Ciao a tutti, è un piacere essere con voi. Sì, è stato un grande weekend. Avevano bisogno le nostre prime due squadre, di due prestazioni sopra le righe, che dessero una scossa ad una situazione negativa che perdurava da qualche giorno, anche se siamo all’inizio del campionato.

Se per le ragazze, il momento di difficoltà è conciso con un cambio di allenatore, perché il coach Romano è stato sostituito dal coach Andrea Mazzon, che torna all’Umana Reyer, nella sponda femminile, dopo le stagioni trionfali con la maschile, con cui la Reyer ha guadagnato la massima serie e poi ha fatto i play-off nelle prime due annate in Serie A. Perciò è un gradito ritorno. Quando si cambia allenatore in corsa, è sempre una “sconfitta per tutti” perché paga una persona, ma in realtà si verifica un momento di scossa per tutto l’ambiente” ha detto Francesco Rigo dell’Umana Reyer.

Partita con il Reggio Emilia

Poi anche la squadra deve rimettersi in sintonia con una nuova persona ed è un problematico. Intanto le due vittorie sono servite per dare un po’ la carica. Cominciamo a parlare della partita con il Reggio Emilia.

“Assolutamente. È una partita che l’Umana Reyer ha dominato dalle primissime battute, raggiungendo anche 30 punti di vantaggio, dando grande continuità all’interno della gara, senza quei cali di tensione che si sono verificate anche nelle precedenti partite e che poi avevano causato anche delle sconfitte. Questa era la cosa più importante, sia per l’allenatore, sia per tutto il gruppo dei giocatori.

Dare una continuità all’interno della partita ti costruisce l’identità. Mentalmente sei più solido ad affrontare i momenti difficili. Limitando i blackout, ovvero i parziali negativi, è poi più facile vincere le partite. Questo è un processo per cui ci vuole tempo e che si deve solidificare nel corso della stagione.

È un processo che deve iniziare e per questo la vittoria è importante. Ha dato grande caratura alla squadra dal punto di vista difensivo ma anche dal punto di vista offensivo, e la voglia di giocare insieme” ha detto Francesco Rigo.

Parliamo delle ragazze adesso.

“Come ho anticipato prima, hanno vinto con quasi 60 punti di scarto a Faenza. In panchina c’era ancora Juan Pernias che era il vice di Romano, la precedente gestione, perché così Mazzoni entrerà come capo allenatore da questa settimana anche se in realtà adesso c’è la pausa per le nazionali.

È stata una vittoria dove le ragazze si sono ritrovate, hanno trovato lo spirito, l’entusiasmo e la voglia di difendere e stare assieme. Sono entrambe partite molto simili perché devono mostrare quale deve essere il viatico per il futuro”.

Parliamo appunto del futuro dell’Umana Reyer

“Per quanto riguarda i maschi, martedì prossimo si torna in campo. Al tagliere si arriva alle 8:00. La capolista degli Eurocup, la Budućnost Podgorica, che è una squadra che ambisce alla vittoria finale. La Montenegrina è una squadra formata da grandi atleti di caratura europea. Quindi ci sarà da battagliare, da soffrire.

Aspettiamo tutti i tifosi. Ieri, domenica, c’era una grandissima cornice di pubblico quindi è importante che si crei entusiasmo e che ci sia una simbiosi tra pubblico e squadra. Quindi vi aspettiamo tutti al Tagliere. Invece per le ragazze c’è una sosta di due settimane, per le gare nazionali.

Lo spogliatoio si è svuotato perché tutte le nostre giocatrici fanno parte delle squadre nazionali. Però è anche un orgoglio perché vuol dire che sono giocatrici di alto livello. Si riprenderà tra due settimane con la trasferta difficile di Campobasso” ha detto Francesco Rigo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button