Articoli di Cronaca

Ulss4, vaccino anti Covid: dal 15 febbraio si inizia con gli 80enni

L'Ulss 4 invierà nei prossimi giorni 2000 lettere per la somministrazione della prima dose alla classe 1941

In questi giorni personale del dipartimento di prevenzione dell’Ulss4 sta procedendo all’invio postale di circa 2000 lettere. GUARDA ANCHE: Piano vaccinale anti Covid dell’Ulss3

L’inizio del nuovo piano vaccinale

L’Ulss4 invierà nei prossimi giorni circa 2000 lettere alla popolazione ottantenne (classe 1941) per la somministrazione della prima dose di vaccino anti-covid. Le lettere di invito contengono la data e la sede della vaccinazione. Inoltre, anche un consenso informato da sottoscrivere, una scheda anamnestica e informazioni generali sul vaccino che verrà somministrato.

L’immunizzazione per questa fascia di popolazione inizierà lunedì 15 febbraio e verrà effettuata in tre sedi territoriali. La prima riguarderà l’area della Palainvent di Jesolo, seguiranno poi gli ambulatori Ulss di via Girardi a San Donà di Piave e il distretto sociosanitario (ex silos) di Portogruaro. Per gli anziani impossibilitati a recarsi nelle sedi citate la vaccinazione verrà effettuata a domicilio. Questa avverrà con l’ausilio di personale del servizio di Assistenza Domiciliare Integrata.

Il dipartimento di prevenzione sta lavorando inoltre con i sindaci del Veneto orientale all’identificazione e all’allestimento delle sedi vaccinali per la popolazione, allo scopo di facilitarne l’adesione. I medici di medicina generale sono stati informati in modo da organizzare e supportare i pazienti. Il tutto sempre compatibilmente alle forniture di vaccini assegnati dalla struttura commissariale governativa.

La dichiarazione di Lorenzo Bulegato

Il Direttore di prevenzione Lorenzo Bulegato ha dichiarato: “Per facilitare la vaccinazione si invitano gli ottantenni a recarsi nelle sedi vaccinali poco prima dell’orario indicato nell’invito portando con se la scheda anamnestica compilata e indossando indumenti che permettano di scoprire facilmente il braccio”.

Ha aggiunto poi: “Si ricorda inoltre a chi è positivo di non effettuare la vaccinazione e di comunicarlo al numero di telefono indicato nella lettera di invito”.

La campagna vaccinale dell’Ulss4

Per quanto riguarda lo stato della campagna vaccinale, l’Ulss4 procede come da programmazione regionale. Alla data odierna sono complessivamente 8251 le dosi somministrate e sono 3876 i soggetti rientranti nella cosiddetta “Fase 1A” (personale medico e sanitario, personale ed ospiti delle strutture socio-sanitarie territoriali) che hanno ricevuto le due dosi vaccinali.

L’attività prosegue ora con l’immunizzazione della popolazione che rientra “Fase 1B” a partire dal 15 febbraio, come già indicato con la popolazione ottantenne. Dal 22 febbraio seguirà il reclutamento della popolazione ottantunenne e poi di quella più anziana.

Anche la “Fase 2”, sempre compatibilmente alla disponibilità dei vaccini, inizierà il 22 febbraio. In questa fase rientreranno i soggetti fragili. In particolare con condizioni patologiche, oncologici, trapiantati, in attesa di trapianto. Inoltre, anche i lavoratori dei servizi essenziali e la popolazione dai 60 ai 79 anni,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button