Servizi Salute e benessere

I campioni sono per il vaccino: la campagna rivolta ai giovani

Parte la campagna nel veneziano, sponsorizzata dagli atleti più amati delle squadre sportive della città, per spiegare ai ragazzi l'importanza della vaccinazione.

I campioni delle squadre sportive della città hanno aderito alla campagna partita nel veneziano, per spiegare ai ragazzi l’importanza della vaccinazione.

Il compito dei campioni

Ai campioni della Venezia Calcio, della Reyer Basket e ai vincitori dell’ultima Regata Storica, sarà affidato il compito di entrare in sintonia con chi li segue e con chi si identifica con loro. Questo ha lo scopo di spiegare come il vaccino abbia tenuto lontano dalla terapia intensiva i positivi. Così facendo, si ha ridato gli spazi agli altri pazienti, facendo tornare alla normalità tutti i luoghi pubblici.

Ulss 3 e i campioni: il vaccino è l’unica arma

Andrea Tomaello, vice-sindaco del comune di Venezia: “Abbiamo deciso di coinvolgere i maggiori sportivi per dire ai giovani e agli altri sportivi che fare il vaccino e prendersi cura della propria salute fa bene, soprattutto in questo momento.”

In settimana l’Ulss 3 Serenissima sarà pronta a somministrare la terza dose, anche agli ultra sessantenni, oltre ad aver già distribuito il vaccino nelle case di riposo e tra gli ultra ottantenni.

“Non abbiamo altre armi, se non il vaccino, per sconfiggere il COVID-19″ ha dichiarato Massimo Zuin, direttore generale dei servizi socio-sanitari dell’Ulss 3. ” Ed è servito per fermare la mortalità nelle case di riposo”, continua poi lo stesso Zuin. “Ringrazio il Comune di Venezia per questa iniziativa e agli sportivi, che hanno messo la loro immagine a disposizione della scienza. L’Ulss si sta dando da fare in questi giorni, per dare la possibilità a chi sta ripensando sul vaccino di vaccinarsi. In settimana, avvieremo anche la terza dose per gli over 60 e stiamo, volta per volta, tornando alla normalità.”

La campagna pro-vaccino tramite affissioni e social

La campagna di sensibilizzazione durerà un mese, su manifesti e sui social del Comune. Non è escluso che vengano reclutati altri atleti.

Andrea Tomaello, vice-sindaco del comune di Venezia: “Sarà una campagna sia via social che per affissioni pubbliche e durerà per un mese. Cercheremo di coinvolgere altri sportivi per sensibilizzare tanti ragazzi, affinché si vaccinino e tutelino la propria salute.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button