turismo

Berlino conferma: sarà una buona stagione per il turismo jesolano. Smentiti i dati allarmistici di chi prevedeva il declino

“I dati confermano che sarà una buona stagione. La professionalità, la qualità dei servizi e le nostre eccellenze  alla fine pagano sempre”. Sono elementi positivi, quelli che il presidente di Confcommercio San Donà Jesolo, Angelo Faloppa, ha portato a casa da Berlino, dove Jesolo era presente con il suo stand (nell’ambito del progetto della regione del Veneto).

Confcommercio ha voluto presentare, in ambito internazionale, il progetto Eat Jesolo. Si tratta di un nuovo modo di “fare rete” tra imprenditori che fanno turismo con un bene così prezioso e invidiato nel mondo, che è l’enogastronomia. Alla ITB di Berlino, dunque, Jesolo è stata presente con le sue realtà associative più importanti, rappresentate dal Consorzio JesoloVenice che ha gestito lo stand in fiera.

Presente anche il comune di Jesolo, con l’assessore al turismo, Flavia Pastò, che ha sostenuto Eat Jesolo. “Le eccellenze enogastronomiche sono uno degli elementi che ci fanno scegliere dai nostri turisti”, conferma il presidente Faloppa, che poi fa il punto sulle previsioni dell’imminente stagione
balneare.

“Secondo quanto ci è stato riferito dai più importanti tour operator, in questo momento Jesolo ha, per la ricettività alberghiera, una previsione di -2% rispetto al 2018; ma stiamo
recuperando in fretta e contiamo non solo di pareggiare rispetto all’anno scorso, comunque molto positivo, ma anche di fare qualcosa in più. Di sicuro siamo ben lontani dai dati allarmistici delle solite cassandre. E’ da irresponsabili fornire dati negativi, non avendo elementi in mano per poterlo fare, creando così un danno di immagine alla città”.

Un indirizzo viene dato anche per gli appartamenti. “Per quanto riguarda Jesolo la tendenza è di confermare i valori riscontrati nel 2018. C’è un cauto ottimismo e la consapevolezza che la qualità anche degli appartamenti (ci sono stati molti e importanti investimenti in tale senso) porterà i suoi frutti”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here