E’ emergenza sul fronte delle truffe o ricatti ad anziani nel veneziano. Per mesi un uomo è stato ricattato da un consulente informatico di Milano che si è finto un avvenente “ragazza” attraverso foto molto esplicite e un falso profilo Facebook.

Il fatto

Un innocente contatto via social ha avviato il rapporto virtuale con uno scambio di foto erotiche fino a quando la ragazza ha dichiarato di soffrire di una malattia psicologica legata all’invio delle immagini troppo esplicite. Con questo pretesto gli ha spremuto seimila euro che l’uomo ha fatto versare tramite Postepay.

L’indagine avviata

Arrivato a quella soglia l’uomo ha cominciato finalmente ad intuire di essere vittima di un vero e proprio crimine e si è rivolto ai Carabinieri. I militari hanno avviato un’indagine e sono giunti a scoprire l’identità dell’estorsore: un 45 milanese. E’ stato quindi denunciato per estorsione aggravata e continuata, anche se l’uomo si è dichiarato pentito e disposto a risarcire il danno causato.

Altre truffe a Mira

A Mira intanto un’87 enne è caduta nella trappola di un truffatore porta a porta che si è presentato come un incaricato di Veritas. Il falso tecnico le ha spiegato che a causa di un guasto all’acquedotto c’era la possibilità che l’acqua fosse contaminata. Le ha consigliato perciò di mettere il denaro e i preziosi in una busta affinché non si rovinassero. Quando il malvivente se n’è andato mancavano 700 euro e i monili.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here