Servizi Cronaca

Tromba d’aria a Sottomarina, ma il Mose tiene

Tromba d'aria a Sottomarina e forti raffiche di vento hanno spazzato la costa veneta e anche l'entroterra. In una giornata di ordinario allerta maltempo autunnale il Mose ha tenuto per la seconda volta

Una tromba d’aria di notevoli dimensioni, causata dal maltempo, si è abbattuta attorno alle 9 e 30 di questa mattina 15 ottobre a Sottomarina di Chioggia. I danni maggiori si sono verificati tra la zona del cimitero e quella del lungomare.

Tromba d’aria

La tromba d’aria ha provocato ingenti danni al camposanto di Sottomarina di Chioggia. Diverse tombe di famiglia e lapidi a terra sono state danneggiate dal forte vento. Oltre al camposanto, anche molte case, suppellettili e automobili sono stati colpiti.

La forte pioggia e le raffiche di vento si sono abbattute sul lungomare, sradicando gli alberi e allagando le strade. I rami hanno bloccate le strade e creato problemi e diversi residenti hanno chiesto aiuto alle forze dell’ordine. Sono intervenute tre squadre di vigili del fuoco, che hanno effettuato una trentina di interventi.

L’attivazione del Mose

Per la seconda volta è entrato in azione il Mose mantenendo Venezia al sicuro. Le paratoie sono entrate in azione e hanno tenuto stabile la marea.

Il centro maree del comune di Venezia ha fatto sapere che nella città lagunare la marea si è stabilita tra 50 e 60 centimetri. Le bocche di porto chiuse al traffico delle navi in uscita e in entrata dal porto sono state riaperte verso le 15.30 . Sono intervenute tre squadre di vigli del fuoco, che hanno effettuato una trentina di interventi.

Previsioni per il weekend

La perturbazione persisterà anche venerdì 16 Ottobre. Secondo il centro maree, sarà possibile una nuova massima di 130 centimetri, verso le ore 11 del mattino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button