TG Veneto

TG Veneto News – Edizione del 8 aprile 2022

Venezia scopre le Procuratie: attesa durata 5 secoli. Imprenditori e ristoratori: cento furbetti del reddito. Tatuaggi e analisi del DNA: piste per chiarire il mistero. Scoperta la nuova variante: a Mestre i primi due contagiati. Esplosione in strada: la frana è demolita. Cartelli in dialetto: polemica nella RSA. PFAS e rischio fertilità: screening per i giovani. 

TG Veneto News. Dopo 5 anni di restauro aprono al pubblico le vecchie Procuratie di Venezia: non era mai accaduto in 500 anni. Alla cerimonia presente i tre ministri.

Operazione della Guardia di Finanza contro i furbetti del reddito di cittadinanza: scoperti 100 tra Jesolo e Chioggia. Ci sono anche ristoratori e titolari di partita IVA.

Il giallo del cadavere riemerso dalle acque del Po: esclusa anche la pista di Ancona. I resti non sono della 27enne scomparsa da tre settimane. La giovane aveva un tatuaggio sulla spalla, che il corpo ripescato non ha. Attesa sull’esame sul DNA.

Sequenziata per la prima volta in Italia la nuova variante gemella XE: due i contagiati a Mestre, un bambino in età pediatrica e un giovane vaccinato. Escluso al momento il focolaio.

Spettacolare esplosione sulla ex strada regionale Agordina nel Bellunese: frantumati grandi massi franati sull’asfalto impiegato una miscela esplosiva da 150 kg.

Cartelli con istruzioni in dialetto veneto alla casa di riposo a Sossano nel vicentino: scoppia la baruffa politica ma alla gente l’idea non dispiace.

L’inquinamento da PFAS potrebbe causare dei rischi per la fertilità degli uomini: parte uno studio sui maschi dai 18 ai 36 anni nei comuni della zona rossa. Visite e screening gratuiti a tutti volontari.

TG Veneto News

TG Veneto News in onda tutti i giorni alle 18.00, in replica alle 19.30 ed alle 7 della mattina. Visibile anche in streaming.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock