Oltre 1.100 iscritti si sono presentati sulla linea di partenza per partecipare alla seconda edizione della Sunset Run di Cavallino-Treporti, la corsa non competitiva organizzata dall’associazione Litorale Runner, in collaborazione l’associazione Palio Remiero e con il supporto della Pro Loco di Cavallino-Treporti. Pubblico nutrito anche per l’appassionante sfida a colpi di remi nella la voga alla veneta del XX° Palio Remiero delle Contrade.

Eventi che, in vista anche del Sand&Sound (LINK PROGRAMMA) del prossimo 21 giugno, hanno ben avviato il ricco programma estivo composto da oltre 150 manifestazioni.

Presenze certamente elevate e circuito molto apprezzato dai runner per una manifestazione sportiva che, alla sua seconda edizione, ha ottenuto riscontri molto importanti e promette di crescere ulteriormente, i cui ritmi sono stati scanditi per tutta la gara dallo Speaker Miki Barone.

Primo atleta maschile a tagliare il traguardo dei 10 chilometri della Sunset Run è stato l’italiano Stefano Zennaro, con un tempo di 34 minuti e 11 secondi. Dietro di lui, con i tempi di 34’29” e 35’15”, rispettivamente Ballis Sandi e Denis Fantino’.

Ottimi tempi anche per le atlete rosa. La prima a guadagnarsi il podio femminile, nonché quarta assoluta della gara, è stata Loretta Bettin, che ha fermato il cronometro a 37 minuti. Al secondo posto Paloma Morano Salado con un tempo di percorrenza di 39’01” e terzo posto a Caroline Brock con 39’30”.

Palio Remiero

Denso di emozioni anche il Palio Remiero, con le 7 sfide delle varie categorie: regata delle maciarele (9-14 anni) regata dei giovani (15-18 anni) su mascarete a due remi; regata uomini su mascarete alla valesana; regata uomini su mascarete a un remo; regata mista uomo/donna su mascarete; regata giovani in canoa; e infine la regata delle regine della laguna: le caorline a sei remi.

8 In totale le contrade e le imbarcazioni in gara per contendersi il Palio, ciascuna composta da quattro uomini e due donne d’equipaggio.

Le “gare sprint” sono avvenute due alla volta, su una distanza di 600 metri.

Su tutte ha spiccato la caorlina verde della contrada Punta Sabbioni, seconda la rossa della contrada Ca’ Savio, terzo posto per la caorlina bianca della contrada Cavallino-Faro Piave Vecchia. A seguire la rosa della contrada Lio Piccolo-Mesole, la celeste di Ca’ Vio-Ca’ Pasquali, la canarin di Ca’ Di Valle, l’arancio di Treporti-Saccagnana e a chiudere la classifica all’ottavo posto la caorlina viola contrada Ca’ Ballarin.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here