Radio Venezia Musica

Steve Lacy: il cantante della molteplicità

Il suo nuovo disco 'Gemini Rights' sembra uscito da una grande jam session e si piazza come il disco più collaborativo del musicista. A tratti psichedelico, a tratti R&B, è il trionfo della multidimensionalità

Il nuovo disco di Steve Lacy, Gemini Rights, sembra uscito da una grande jam session ed è effettivamente il suo disco più collaborativo. Chitarrista, produttore, mente creativa degli Internet, Lacy è ricercatissimo da altri artisti come Kendrick Lamar, Solange o Vampire Weekend.

L’album di Steve Lacy

La sua fama però deriva soprattutto dal grande successo tra i giovani. Infatti nei social come Instagram e Tik Tok la sua musica si è spesso riconfermata nei ‘trending sounds’, come nel caso di Dark Red, Bad Habit e Static.

Il genere musicale

Gemini Rights,  grazie alla collaborazione di autori, produttori e musicisti, si prospetta come una fase più matura e inedita della carriera di Lacy. Gemini Rights infatti mette insieme 10 canzoni rock e R&B, funk e jazz, psichedeliche e hip hop, e si presenta all’ascoltatore come una brezza calda tipica del periodo che copre il segno dei Gemelli, di cui prende però anche le astrologiche multiformità e doppiezza.

I temi

Teoricamente, il disco racconta della prima grande delusione amorosa dell’artista nella canzone Buttons, che assume i tratti di un amore corrosivo in Helmet. Il singolo di apertura è però il celeberrimo Static. In esso la narrazione amorosa assume le caratteristiche del rapporto fan-artista, in cui le droghe e la vita mondana si interpongono alla sincerità della relazione. Insomma, è proprio questa molteplicità di sonorità e temi che si intrecciano anche all’interno di un unico pezzo a dare profondità allo stile di Lacy in quest’album.

In Sunshine, appare  anche la cantautrice Fousheé che contribuisce a presentare Lacy come amante disperato e al tempo stesso come partner trasgressivo. L’album mostra quindi quanto sfaccettata può essere la fine una relazione e dà un nuovo senso alla tanto criticata presunta doppiezza dei nati sotto il segno dei Gemelli, o come egli stesso dice in Mercury: “Pensate che io sia bifronte? Posso nominare 23 miei strati”.

Chi è veramente Steve Lacy

La scelta dei Gemelli però si lega anche a una vera e propria presentazione di Steve Lacy. Non solo i Gemelli rappresentano il suo segno zodiacale e quindi la sua multiforme personalità, ma il binomio innovativo Gemini Rights si ricollega al tema caldo dei diritti civili, specialmente in campo sessuale e razziale, data l’identità queer e nera dell’artista.

Ti potrebbe interessare anche: Coolio: il rapper è stato trovato morto a Los Angeles

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock