Servizi Cultura e spettacolo

Splendori del 700 – L’orto botanico Farsetti

L'immenso parco di Villa Farsetti e il suo orto botanico sono stati al centro dell'ultima serata di Sotto le Stelle a Parlar di Veneto

Grazie all’abate Filippo Farsetti nel 1700 Santa Maria di Sala poteva competere con Padova, almeno per quanto riguardava la coltivazione di piante rare. Nell’immenso parco di Villa Farsetti il nobile veneziano realizzò, infatti, un orto botanico considerato tra i più belli d’Europa. Questo gioiello storico di cui oggi rimane ancora qualche traccia è stato al centro dell’ultima serata di Sotto le Stelle a Parlar di Veneto, la rassegna promossa dalle pro loco del decumano. A illustrare la storia dell’orto botanico dell’abate Farsetti è stato il massimo esperto del complesso Salese, Loris Vedovato.

Le conoscenze di Loris Vedovato, Studioso di Storia Salese:

“Abbiamo delle piante che sono state coltivate, le più interessanti, quelle che hanno una certa peculiarità. Tra tutte ricordo un albero molto bello, la Magnolia Grandiflora, che per la prima volta è stato piantato qui a Santa Maria di Sala e in Italia proprio da Filippo Farsetti.”

Le parole di Davide Stefanato:

Non solo storia, la serata è stata allietata anche da intermezzi teatrali a cura dell’attore Davide Stefanato, che dice: “Conosciamo una realtà che magari non è così diffusa, che è appunto Villa Farsetti, di questo abate, Filippo Farsetti, che ha speso la sua vita all’arte, alla letteratura, alla filosofia, alla scienza, e ha dedicato molto del suo tempo alla creazione e alla cura di questo orto botanico che ha resistito purtroppo pochi anni, ma era un’eccellenza veneta, perchè noi in Veneto abbiamo delle eccellenze meravigliose anche dal punto di vista storico. Purtroppo però non le conosciamo.”

La soddisfazione di Roberto Masetto, Presidente pro loco di Santa Maria di Sala:

Con l’incontro nel teatro di Villa Farsetti si è dunque chiusa la seconda edizione di Sotto le Stelle a Parlar di Veneto. Una stagione questa, 2022, lunga e fortunata, che ha richiamato ovunque moltissimo pubblico. “Di 8 appuntamenti ci sono stati 8 motivi diversi di incontrarci e di parlare con personalità, ognuno nel proprio territorio, ma con storie completamente diverse. E’ stato un grande successo, una grande affluenza di pubblico. Siamo stati fortunati, il tempo ci ha aiutati. Stasera chiudiamo qui a Santa Maria di Sala come l’anno scorso perchè abbiamo la fortuna di avere questo spazio coperto, anche se a Scorzè eravamo a teatro ed era pieno anche il teatro.”

L’orgoglio di Natascia Rocchi, Sindaca di Santa Maria di Sala:

“Noi salesi siamo fortunati, abbiamo la nostra Villa Farsetti e abbiamo davvero il piacere di condividerla con chi vuole venire a visitarla. Siamo all’ultima serata di questa rassegna e siamo onorati che proprio qui ne vengano tirate le somme. Anche questa sera ci sarà il pienone, il tutto esaurito, e ne siamo veramente orgogliosi.”

 

Guarda anche: Il premio Città di Mestre ad Amilcare Stocchetti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock