Mirano, dagli arresti domiciliari continuava a spacciare

I Carabinieri della Stazione di Mirano hanno tratto in arresto G.M., classe 1996, attualmente sottoposto alla misura cautelare della detenzione domiciliare emessa dal Tribunale di Venezia, per una serie di episodi di spaccio.

Il pusher di Mirano

L’uomo era sottoposto alla misura alternativa al carcere – con precise prescrizioni, ma lungi dal ravvedimento, lo stesso pretendeva di godere di piena libertà di movimento, forse sottovalutando le capacità di vigilanza delle forze dell’ordine ed in palese violazione degli ordini del Magistrato.

Le violazioni

I militari, dopo aver registrato giorno dopo giorno le plurime violazioni, informavano l’Ufficio del Tribunale, che emetteva un provvedimento di aggravamento, disponendone la traduzione in carcere.

Il carcere

Un breve passaggio in caserma per formalizzare gli atti e le altre incombenza e per il moldavo si aprivano le porte del carcere, ove si trova a disposizione della Magistratura.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here