Articoli di Cronaca

Spaccio di eroina “gialla” a Mestre: fermato un 48enne

Polizia Locale denuncia e ritiro di patente per spaccio e uso di eroina "gialla" a Mestre: era in città per lavoro

A Mestre un uomo di 48 anni viene fermato dalla Polizia Locale per spaccio di eroina “gialla”. Fermato anche il pusher.

La vicenda

In città per lavoro, in arrivo dal Lazio, si ferma in via Dante per acquistare droga e viene colto in flagranza dalla Polizia locale. Protagonista un uomo di 48 anni che ha ricevuto un Daspo di 48 ore dal rione Piave e il ritiro della patente per trenta giorni. I fatti sono avvenuti nel pomeriggio di ieri, giovedì 29 aprile, durante un’attività del Nucleo operativo in borghese a Mestre. Fermato anche il pusher, già noto perchè coinvolto in altri due episodi di spaccio negli ultimi due mesi. L’uomo è stato denunciato e gli è stata contestata una sanzione amministrativa.

Le misure sono arrivate al termine della consueta attività di controllo e contrasto allo spaccio e consumo di stupefacenti della Polizia locale sul territorio. Intorno alle 15 di ieri gli agenti, in borghese, stavano perlustrando l’area di via Dante quando hanno notato l’arrivo di un uomo.

Spaccio di eroina gialla

L’uomo, a bordo di un’auto nera, si è fermato a  parlare con un giovane di 23 anni, straniero, già noto alle Forze dell’Ordine per episodi di spaccio. Dopo poche battute l’individuo ha consegnato, passandola dal finestrino dell’auto, una dose di stupefacente.

Il 48enne è ripartito, ma gli agenti hanno subito fermato l’auto all’altezza di via Trento e hanno recuperato la droga che è risultata essere eroina “gialla”, per un valore di 20 euro. Al cliente, oltre al Daspo e al ritiro della patente, è stata inflitta anche una sanzione di 450 euro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button