Articoli di Cultura e Spettacolo

Vocal Skyline: The “Sound of silence”, il primo concerto in LIS

28 maggio, Teatro Verdi di Padova. Degli interpreti tradurranno lo spettacolo di “Vocal Skyline” nella lingua dei segni italiana (LIS).

Sabato 28 maggio alle ore 18.30 al Teatro Verdi di Padova, per la prima volta in assoluto, il concerto-spettacolo  della formazione corale veneziana “Vocal Skyline”, diretta dal maestro Marco Toso Borella, prenderà vita anche attraverso l’interpretazione nella Lingua dei Segni Italiana.

Insieme ai coristi, sul palcoscenico, ci saranno infatti anche interpreti e performer LIS. Questi renderanno così accessibile anche a degli spettatori sordi l’originale proposta artistica del gruppo.

“The sound of silence”, proprio come il celebre brano di Simon&Garfunkel, è il titolo dello spettacolo che offrirà uno straordinario viaggio tra diversi generi musicali, dai Coldplay a Verdi, dai Depeche Mode a Morricone.

I Vocal Skyline

Un vero e proprio spettacolo, ricco di effetti scenici, video, luci, intermezzi teatrali e coreografie. Sono i Vocal Skyline, la formazione corale veneziana diretta dell’eclettico artista muranese Marco Toso Borella e composta da una trentina di voci di talento, capaci di proporre uno spettacolo che va ben oltre la tradizionale concezione di coro polifonico.

Una proposta diversificata

Questi giovani artisti non solo cantano generi musicali diversissimi tra loro, spaziando dai Coldplay a Verdi, ma anche accompagnano il canto con coreografie e gesti scenici. Da quest’anno  intervengono nello spettacolo con letture teatrali di testi e introduzioni ai brani. La proposta è dunque così diversificata e completa che è unica nel suo genere.

Marco Toso Borella, direttore di “Vocal Skyline”

“E’ la prima volta assoluta per noi che interagiamo a questo livello con degli interpreti e performer LIS. Questa è un’occasione straordinaria per esplorare tutto ciò che è meta-musicale, che va oltre la musica percepita con le orecchie e che mira a una trasmissione di messaggi ed emozioni capaci di arrivare dritto al cuore. La musica ha un potere enorme di superare barriere che sembrano invalicabili. Siamo davvero onorati di poter essere protagonisti di questa esperienza artistica”, afferma Toso Borella.

Il progetto Lions “Conoscere la Sordità”

L’esibizione del celebre coro veneziano è promossa dai Club Distretto Lions Club 108Ta3 in collaborazione con l’ISISS Magarotto di Padova.

Sarà, infatti, una serata di beneficenza a sostegno del progetto Lions “Conoscere la Sordità”, che mira ad una migliore inclusione tra il mondo dei sordi e degli udenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button