Sospesi tre bar gestiti da cinesi a Martellago e Marcon

Oggi i Carabinieri di Martellago e Marcon hanno dato esecuzione a diversi provvedimenti amministrativi di sospensione di attività commerciali.

Martellago

A Martellago, in località Maerne, i Carabinieri della locale Stazione, hanno dato esecuzione ad un provvedimento di sospensione di un’attività commerciale, nello specifico un bar, per la durata di 15 giorni in virtù di quanto previsto dal Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza ed emesso dal Questore di Venezia su proposta avanzata dalla Compagnia Carabinieri di Mestre.

Il provvedimento scaturisce da una serie di attività poste in essere dall’Arma di Martellago nello specifico e della Compagnia di Mestre più in generale, e fa riferimento agli esiti di una serie di verifiche effettuate dai militari nei confronti dell’esercizio pubblico a seguito di fatti per i quali le pattuglie erano intervenute diverse volte e che hanno consentito di appurare come l’esercizio fosse centro di aggregazione di persone gravate da precedenti di polizia, anche giovanissimi.

Numerosi infatti gli interventi effettuati dai militari a seguito di liti avvenute all’interno tra persone pregiudicate, a volte con rinvenimento di tracce ematiche su cocci di bottiglia ancora presenti all’interno altre volte conclusesi con traumi cranici e gravi lesioni riportate da alcuni avventori; numerosi i controlli di pregiudicati all’interno dell’esercizio, spesso in evidente stato di alterazione alcolica, anche minori degli anni 18; diversi infine gli interventi sfociati nell’identificazione e segnalazione di minori, anni 17 e addirittura 15 per uso di sostanze stupefacenti, anche eroina, poi rinvenuta nel locale.

Le risultanze emerse sono quindi state puntualmente raccolte in un’informativa inviata alla Questura di Venezia, che ha decretato la sospensione dell’attività dell’esercizio pubblico per 15 giorni, sospensione notificata nella giornata odierna al titolare dai Carabinieri del posto, atteso che le attività di controllo poste in essere hanno dimostrato come l’esercizio pubblico costituisse punto di riferimento per l’aggregazione di persone, tra cui minorenni di anni 15 e 17, colpite da precedenti penali e pregiudizi di polizia gravi (rapina, rissa, lesioni, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti), spesso alterate dall’abuso di sostanze alcoliche nonché dedite ad attività illecite (sostanze stupefacenti occultate e rinvenute all’interno – anche a 15enne) che addivengono spesso a liti e aggressioni.

Marcon

A Marcon invece, i Carabinieri della locale Stazione, hanno dato esecuzione a due diversi provvedimenti di sospensione nei confronti di altrettante attività commerciali gestite da cinesi, nello specifico bar, per la durata rispettiva di giorni 30 e 3 a seguito sempre di violazioni del Testo Unico delle leggi di Pubblica Sicurezza ed emesse, in questo caso, dal locale Comune.

Ai commercianti viene contestato di non aver rispettato, con condotte recidive, gli orari previsti in materia di giochi leciti così come documentato nei diversi controlli amministrativi operati dai militari del locale Comando Arma.

I controlli

Il programma di controlli, che dal decorso anno ha permesso di sottoporre a verifica molti locali ed attività imprenditoriali, sarà intensificato nei prossimi giorni, con controlli mirati, effettuati anche con l’ausilio delle componenti specialistiche dell’Arma dei Carabinieri.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here