L’Ovovia sarà smontata in un mese. Il ponte di Calatrava torna a far parlare e questa volta la notizia raccoglie il plauso dell’archistar: così ha detto, finalmente il mio progetto torna all’originale. Peccato che l’intervento richiederà un altro esborso per la collettività ossia 60 mila euro.

Ponte di Calatrava

Il ponte denominato in realtà della Costituzione sarà liberato della cabina e dell’impianto di sollevamento compresi i parapetti in acciaio e il grigliato e al loro posto verrà realizzata una pavimentazione in legno completa di corrimano in tubo d’acciaio. Non sarà però rimosso il carrello dell’ovovia che rimarrà sui binari di scorrimento fissati al ponte che potrebbe essere utilizzati in futuro per la manutenzione, le verifiche e la pulizia dello stesso.

I disabili

I disabili godranno del passaggio gratuito sul battello che collega piazzale Roma e la stazione. Insomma torna la vecchia soluzione e il cerchio si chiude ad un costo però altissimo: 2 milioni il valore della cabina, 60 mila quello della sua eliminazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here