Per fine marzo, al più tardi a inizio aprile, il corpo di Polizia locale potrà entrare nella sua nuova sede al tronchetto. Il trasloco è già cominciato, ma serve la smart control room per carnevale. Il primo tassello della nuova caserma sarò completato dall’8 al 25 febbraio dopo una sperimentazione al via a fine gennaio.

Smart control room

La nuova centrale operativa della polizia municipale sarà molto di più di una sala di controllo. Sarà dotata di una sorta di contatore delle presenze in città attraverso trentaquattro punti di rilevazione. Questo saranno installati sui palazzi che circondano le grandi direttrici della città. Dal prossimo carnevale, insomma, si potranno avere dati certi sui flussi di turisti che approderanno in laguna.

Non si dovrà più valutare i numeri a spanne, sulla base dei biglietti dei treni staccati o delle comitive arrivate in pullman e i posti auto riempiti. La grande novità, insomma, sarà quella di avere numeri relativi agli escursionisti e ai pendolari, ossia a quelli che non pernottano a Venezia e che arrivano da altri comuni o dalle località balneari. Si saprà se quell’esercito di 30 milioni di presenze l’anno stimate a Venezia è un numero calcolato per eccesso o per difetto.

I grandi eventi

In più in caso di grandi eventi la Smart control room potrà anche fornire in diretta le indicazioni agli agenti sul campo per chiudere determinati accessi, convogliando il traffico su altre strade. Permetterà quindi di avere una percezione precisa e istantanea di dove si concentra il maggior afflusso turistico. Un sistema che – assieme al contributo d’accesso – servirà a portare verso la prenotazione della visita alla città d’acqua.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here