Servizi Cronaca

Siringa senz’ago fa il suo esordio negli hub vaccinali

Nel giorno dell'avvio delle vaccinazioni per i bimbi dai 5 agli 11 anni, negli hub vaccinali di Chioggia, Marghera e Dolo, è stata adottata la siringa senz'ago.

Nel giorno dell’avvio delle vaccinazioni per i bimbi dai 5 agli 11 anni, negli hub vaccinali di Chioggia, Marghera e Dolo, è stata adottata la siringa senz’ago.

Al via la siringa senz’ago

Si tratta di un dispositivo pensato per i pazienti aicmofobici; ossia che hanno una forte paura della puntura da ago. Inietta il vaccino alla stessa profondità di una siringa standard attraverso un foro minuscolo procurato con una nuova tecnologia che sfrutta la velocità. È appena un po’ più lungo il tempo di sfilatura, cioè l’operazione di caricamento della dose vaccinale; ma ha un effetto del tutto indolore.

La direzione sanitaria dell’ULSS3Serenissima avverte però che la siringa senz’ago viene usata soltanto su pazienti selezionati.

Il bollettino di oggi

Intanto secondo il bollettino di oggi, il virus ha mietuto altre 7 vittime e il contagio è in crescita. Ma la variante Omicron, a parte i pazienti dei giorni scorsi, non è più stata trovata.

Treviso è la provincia con più contagi, seguita da Vicenza e da Venezia; dipenderà comunque dal bollettino di domani, venerdì 17 la decisione di far passare il Natale al Veneto in zona gialla. Ricordiamo che per chi ha il super green pass non cambia nulla rispetto alla zona bianca.

Si potranno frequentare al chiuso e all’aperto, bar, cinema, ristoranti, teatri, stadi, discoteche, feste e cerimonie. Chi non è vaccinato o guarito, può invece frequentare bar e ristoranti sedendosi esclusivamente all’aperto.

Scatta per tutti invece l’obbligo della mascherina all’aperto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button