Eravate rimasti con il pensiero di cosa vorrà mai dire questa parola in dialetto veneziano, oggi vi diamo la soluzione (INTERVISTE AI VENEZIANI). E’ una parola che è ancora piuttosto in uso, forse perché a soddisfare le proprie voglie siam tutti bravi!

Pavana: Uno sfizio

In veneziano il termine indica una voglia intensa, un capriccio, uno sfizio. Quando si dice:”Cavarse la pavana” o “Ti te ga cavà la pavana” significa appunto levarsi la voglia, ma allo stesso tempo può indicare l’aver soddisfatto una propria curiosità, insomma un appagamento totale.

Ma occhio! Pavana è un po’ diverso dall’esaudire un desiderio, poiché ci si toglie una fissazione, portando quasi alla gratificazione o quasi alla rivalsa.

Ma sapete cosa significa questa parola ? E’ semplicemente la pipita, la pellicina che si solleva attorno alle unghie delle mani. Quei pezzi di pelle indurita che danno molto fastidio.

Se si vuole avere invece un’etimologia più completa della parola, allora bisogna dire che la Pavana era una danza di corte dall’ andamento lento, solenne e maestoso, in voga nel 1500. Il nome si faceva derivare dallo spagnolo ‘pavo’ (pavone) e la danza veniva vista come proveniente dalla Spagna. Oggi ‘pava’ viene ricondotta a Padova (alla pavana:”al modo di Padova”), dove la danza ebbe origine.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here