Servizi Cultura e spettacolo

Sgarbi: le fiere al tempo del Covid-19

Santa Lucia di Piave: Vittorio Sgarbi, al "In Vinum Expo". Un'inaugurazione così importante e vedere "quattro gatti", ti viene malinconia.

Difficile coniugare la passione per l’arte e le mostre con l’emergenza Covid. Ci sta provando Vittorio Sgarbi ospite di un’esposizione di quadri organizzata da produttori di vini a Santa Lucia di Piave, nella Marca.

“In vinux Expo” al periodo del Covid-19

In un periodo dove la maggior parte degli eventi sono sospesi o rinviati c’è chi ci crede e decide, nonostante tutto, di creare appuntamenti artistici nel pieno rispetto delle normative anti contagio.

Si tratta di “In vinum Expo“, la fiera che si tiene dal 17 al 20 ottobre 2020 nei padiglioni della fiera di Santa Lucia di Piave (Tv).

All’inaugurazione è presente Vittorio Sgarbi che ha parlato di varie tematiche legate al Covid e all’accostamento, in questa fiera, che associa il mondo dell’arte a quello del vino.

Due tematiche differenti ma unite da un unico denominatore comune, ovvero quello che per creare qualcosa ci vuole sempre un tocco artistico per rendere i propri prodotti e le proprie creazioni uniche ed indimenticabili.

“In Vinum Expo”, ha il piacere quindi di presentare una manifestazione dalle caratteristiche uniche.

Basti pensare che i vini esposti sono delle migliori cantine dell’Est Europa che incontrano una selezione di cantine italiane anch’esse di grande qualità.

Il messaggio di Vittorio Sgarbi

“In questo periodo di pandemia, in cui le fiere sono sempre meno, il messaggio da lanciare dovrebbe essere che l’informazione non deve insistere sull’allarme del contagio. Il contagio per il 95% non è letale. Lo è per gli 80 anni in su. Con questo non voglio dire che sia giusto pensare che i  vecchi debbano morire.

Però fallo diventare un problema di tutti, quando è un problema di una particolare situazione di vita e di condizioni fisiche fragili, è un’allarme. Incutere paura tra i cittadini e far pensare questa malattia come se fosse la peste è sindrome di allarmismo.

Un’inaugurazione così importante come questa e vedere “quattro gatti”, ti viene malinconia. Le opere che mi ha colpito particolarmente sono quelle di alcuni pittori del 900′ e alcuni giovani capaci.

Per i vini sono un po’ deludente. Da buon emiliano-romagnolo bevo quasi solo Lambrusco per mio piacere. Anche se in questa fiera ho apprezzato soprattutto i  passiti calabresi.”

Informazioni

La fiera vi aspetta tutti i giorni fino a martedì 20 ottobre. Maggiori informazioni su www.invinumexpo.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button