Articoli di Salute e benessere

Servizi anti Covid attivati anche a Bibione con un quad

La novità dell'Ulss4 anche a Bibione. Gli operatori vigileranno sul corretto rispetto delle norme

In tutte le spiagge veneziane, seppur con entità diversa, da vari fine settimana si assiste a vero e proprio assalto di bagnanti, siano essi turisti che pendolari, incuranti spesso di ogni precauzione per impedire la diffusione del coronavirus. A tale realtà l’Azienda sanitaria a vocazione turistica, Ulss4, risponde con i primi veri servizi anti covid della costa veneziana che sarà attiva tutti i giorni dal 8 al 16 agosto e poi dal venerdì alla domenica sino al 27 settembre, con orario 10.00-22.00.

Servizi anti covid

Si tratta nello specifico di un servizio itinerante in spiaggia, con un quad, svolto da personale dell’azienda Castelmonte Onlus che gestisce nel periodo estivo i Punti di Primo Intervento di Bibione e Caorle per conto dell’Ulss4.

A condurlo sarà un operatore sanitario che avrà il compito di verificare il corretto mantenimento del distanziamento fisico e in generale il rispetto delle misure anti Covid-19 in collaborazione con gli operatori degli arenili e la Polizia Locale. Allo stesso modo l’operatore potrà anche effettuare interventi di primo soccorso attivando, se necessario, la rete dell’urgenza-emergenza del Suem. Il mezzo a quattro ruote è infatti fornito di tutta l’attrezzatura di primo soccorso ad iniziare dal defibrillatore.

La presentazione

La novità è stata presentata oggi nel centralissimo Piazzale Zenith, alla presenza del direttore dei servizi socio-sanitari dell’Ulss 4 Mauro Filippi, del sindaco Pasqualino Codognotto, del presidente di Bibione Spiaggia Gianfranco Prataviera , del presidente di Castelmonte Onlus Giuseppe Possagnolo, e non è mancata la Regione Veneto con il vicepresidente Gianluca Frocolin ed il consigliere Fabiano Barbisan.

Al termine della cerimonia di presentazione Bibione spiaggia ha donato 2 caschi integrali agli operatori che condurranno il quad, e Ulss4 ha donato un fischietto che servirà a richiamare l’attenzione dei turisti in caso di rIchiami o segnalazioni di emergenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button