Articoli di Cronaca

Sequestrati 60 chili di pesce senza certificazione sanitaria

Due cinesi tentavano di introdurre nel territorio nazionale 60 Kg di pesce, in evidente stato di pessima conservazione

I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli (ADM) di Venezia, in servizio presso lo scalo aeroportuale “Marco Polo”, hanno sottoposto a controllo doganale, con la collaborazione della Guardia di Finanza, due cittadini di nazionalità cinese che tentavano di introdurre nel territorio nazionale 60 Kg di pesce fresco (crostacei, molluschi e pesci da taglio) privi delle opportune certificazioni di origine e sanitarie.

Il pesce, in evidente stato di pessima conservazione, è stato immediatamente destinato alla distruzione.

Dell’operazione effettuata è stato, inoltre, informato il Comando Carabinieri N.A.S. di Treviso, in quanto i soggetti risultavano titolari anche di un ristorante nel territorio di competenza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close