A Scorzè Notte Blu per 20 mila persone

Notti nel Miranese di Confcommercio, buona anche la seconda: 20 mila a Scorzè per la Notte Blu, che anche quest’anno regala il pieno di soddisfazione agli organizzatori, confermando le presenze della scorsa edizione di successo.

Successo per la Notte Blu

«Anche quest’anno – spiega il capo delegazione di Confcommercio a Scorzè, Maurizio Sabbadin – la Notte Blu è riuscita a migliorarsi, grazie all’esperienza ormai acquisita dai pubblici esercizi e dai commercianti dalle passate edizioni. Siamo riusciti a portare novità e interesse a un pubblico che proviene da un bacino sempre più ampio di territorio, a tutto vantaggio delle nostre attività».

Confcommercio conferma dunque le sensazioni positive dello scorso anno: tante persone, che fin dalle prime ore della serata sono arrivate a Scorzé per degustare le specialità del percorso enogastronomico e dove lo spettacolo in un crescendo di gente è proseguito fino a mezzanotte e oltre.

Anche i negozi hanno lavorato, non solo quelli del settore enogastronomico, mentre come sempre hanno fatto da traino le manifestazioni sportive, sempre molti vivaci a Scorzè, che hanno attirato giovani e adulti nelle diverse specialità.

A congratularsi per la riuscita della manifestazione sono stati soprattutto il neosindaco Nais Marcon e l’assessore al commercio e vicesindaco Angelo Michielan, che hanno sottolineato la grande partecipazione alla serata. Commercianti, comune e Confcommercio hanno ringraziato per il prezioso supporto polizia locale, carabinieri, protezione civile e associazione Proteco.

Distretto del commercio

Successo che conferma la bontà delle iniziative nel nuovo distretto del commercio denominato “Scorzè Terra dell’Acqua”, che sta muovendo i primi passi in paese con l’obiettivo di promuovere in maniera unitaria la vocazione commerciale, produttiva e turistica del territorio. Prossima sfida sarà ora quella di instaurare una sorta di coordinamento con gli altri distretti del commercio, per realizzare progetti mirati alla valorizzazione dei centri storici e del commercio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here