Taglio di Po: il comune nato dall’opera di ingegneria idraulica dei veneziani del XVI secolo.

Il comune Taglio di Po è una municipalità in Provincia di Rovigo di circa 8500 abitanti, rimasti stabili negli ultimi anni anche per un basso tasso di immigrazione, che si sviluppa lungo il Po di Venezia e di Gnocca e fa parte dell’isola fluviale di Ariano. Ce ne parla il Sindaco Francesco Siviero.
La sua posizione centrale lo rende un importante snodo comunicativo tra Adria e Basso Polesine, anche grazie alla strada provinciale che lo attraversa.
Il suo nome particolare deriva da un’opera di ingegneria idraulica che i veneziani intrapresero nel 1559: “tagliarono” il Po che confluiva in laguna per spostarlo verso la laguna di Boro. L’opera è festeggiata dai tagliolesi ogni 16 di Settembre.
L’area è importante anche per il suo artigianato e la sua industria, ma soprattutto per i molti spazi insediativi che al momento costituiscono una bella occasione.
Il Sindaco Siviero parla dei cittadini come molto attivi e pieni di iniziativa. Tra i molti da ricordare, il purtroppo scomparso Vigor Bovolenta, campione olimpico di pallavolo.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here