Articoli di Cronaca

Sciopero del 2 dicembre: a Venezia mezzi pubblici a rischio

Durante lo sciopero saranno garantiti i servizi minimi di navigazione, tranviari e automobilistici urbani ed extraurbani. La protesta è indetta dalle organizzazioni sindacali SGB, USB e CUB Trasporti

Actv informa che è stato proclamato uno sciopero generale nazionale di 24 ore per venerdì 2 dicembre 2022 al quale aderiscono nelle società del Gruppo AVM le organizzazioni sindacali SGB, USB e CUB Trasporti.

Lo sciopero potrà quindi interessare il personale Actv, Vela e AVM dei servizi navigazione, automobilistici urbani e extraurbani, tranviari, People Mover, nonché delle biglietterie Venezia Unica, dell’ufficio AVM ZTL Auto di Mestre e dei parcheggi in struttura (Autorimessa di P.le Roma, Park Sant’Andrea, Park Candiani e Park Costa).

Navigazione

Durante lo sciopero saranno garantiti i servizi minimi di navigazione. Il collegamento ferry di linea 17 Tronchetto-Lido sarà garantito all’interno dei servizi minimi con le seguenti corse:

  • partenze da Lido San Nicolò per Tronchetto alle ore 06:40, 08:20, 10:00, 16:40, 18:20 e 20:00
  • partenze da Tronchetto per Lido S. Nicolò alle ore 07:30, 09:10, 10:50, 15:50, 17:30 e 19:10

Prenotazione riservata alle sole autovetture (esclusi i mezzi pesanti) di proprietà dei residenti delle isole di Lido e Pellestrina in possesso di Pass IMOB. Le corse sono comunque ad accesso libero, salvo il contingente prenotato, per le altre autovetture secondo l’ordine di arrivo.

La prenotazione è obbligatoria – anche per la clientela diversamente abile – e va effettuata entro e non oltre le ore 23:59 di giovedì 1 dicembre tramite i siti www.avmspa.it e www.actv.it (Servizi al cliente//Prenotazioni// Prenota il Servizio Ferryboat Tronchetto Lido) o tramite call center Dime 041041.

Nella notte tra il giorno che precede lo sciopero e il giorno di sciopero ultime corse: da Lido San Nicolò alle ore 23:20, da Tronchetto, solo su prenotazione, alle ore 00:20. Il servizio riprende regolarmente il giorno 3 dicembre con le corse delle ore 05:00 da Lido San Nicolò e da Tronchetto.

Tram e autobus urbani ed extraurbani

Durante lo sciopero saranno garantiti i servizi tranviari e automobilistici urbani ed extraurbani con le seguenti modalità:

  • dalle ore 06:00 alle ore 08:59 e dalle ore 16:30 alle ore 19:29
  • il servizio del giorno 1 dicembre terminerà regolarmente alle ore 02:30 del 2 dicembre per poi riprendere alle ore 03:30 del giorno 3 dicembre, le linee N1 e N2 non saranno quindi garantite il giorno 2 dicembre
  • la linea extraurbana 8E Treviso – Mestre/Venezia, effettuata in collaborazione con l’azienda di TPL MOM, sarà garantita nelle fasce orarie 06:00-08:59 e 16:30-19:29, per le corse effettuate da AVM/Actv mentre per le corse effettuate da MOM, saranno garantite le corse in partenza da Treviso alle ore 05:45, 08:15, 12:48, 14:48, la corsa in partenza da Venezia alle ore 07:00 e la corsa in partenza da Mestre Centro alle ore 13:45
  • non garantite le corse da e per gli istituti secondari superiori del territorio al di fuori delle fasce orarie 06:00-08:59 e 16:30-19:29

Nello specifico della rete automobilistica urbana di Lido e Pellestrina saranno garantite alcune corse di linee N e 11 automobilistica (vedi locandina allegata con tutti gli orari), nello specifico:

  • da Lido S.M.E. per Pellestrina: 4.26(N) – 5.05(N) – 5.50 – 6.20 – 6.55 – 7.25 – 7.55 – 8.30 – 9.30 – 10.30 – 14.10 – 14.40 – 15.40 – 16.10 – 16.40 – 17.10 – 17.40 – 18.40; 19.40(NEW: prosegue per Pellestrina)
  • da Pellestrina per Lido S.M.E.: 00.15(N) – 5.20(N) – 6.05 – 6.40 – 7.10 – 7.45 – 8.15 – 8.40 (limitato S.M.Mare) – 9.20 – 10.20 – 11.20 – 14.55(limitato S.M.Mare)

Saranno invece sospese le seguenti corse:

  • il giorno 1/12 – Linea A: Faro Rocchetta – Lido SME delle ore 23:16 | Lido SME – Ravà – Lido SME delle ore 23:43
  • il giorno 3/12 – Linea N: Faro Rocchetta – Lido SME delle ore 00:11 | Lido SME – Faro Rocchetta delle ore 00:46 | Faro Rocchetta – Lido SME delle ore 01:10

Il servizio People Mover potrebbe non essere garantito o subire discontinuità nel servizio a seconda dell’adesione del personale di impianto.

Rete vendita Venezia Unica

Durante lo sciopero saranno aperti al pubblico i seguenti punti vendita Venezia Unica:

  • P.le Roma F/G ore 07:00-20:30
  • P.le Roma sportelli esterni ore 06:00 – 21:20
  • Ferrovia A/B ore 07:00 – 21:40
  • Rialto C/D ore 07:00 – 20:50
  • S. Zaccaria E/F ore 08:00 – 21:00
  • S. Zaccaria C/D ore 07:00 – 20:00
  • Lido SME ore 07:00 – 20:20
  • Fondamente Nove ore 07:00 – 20:00
  • Punta Sabbioni ore 07:00-20:10
  • Mestre Centro Piazzale Cialdini ore 08:30 – 19:00
  • Tronchetto ferry-boat ore 05:40 – 12:30 / 13:40 – 20:30
  • Lido San Nicolò ferry-boat ore 05:50 – 12:40 / 13:20 – 20:10
  • Aeroporto  IAT ore 08:30 – 19:00
    Permane ad ogni modo la possibilità di acquistare i titoli di viaggio per la rete dei rivenditori autorizzati, le emettitrici automatiche, la AVM Venezia Official App e on line su www.veneziaunica.it

Parcheggi

Durante lo sciopero potrebbe non essere garantito l’ingresso alla clientela occasionale, mentre viene sempre garantita l’uscita per tutte le autovetture e l’entrata della clientela abbonata e disabile.

Motivo dello sciopero

Come da normativa si elencano di seguito le motivazioni dello sciopero:

  • il rinnovo dei contratti e l’aumento dei salari con adeguamento automatico al costo della vita e con recupero dell’inflazione reale;
  • l’introduzione per legge del salario minimo di 12 euro l’ora;
  • la cancellazione degli aumenti delle tariffe dei servizi ed energia, congelamento e calmiere dei prezzi dei beni primari e dei combustibili, incameramento degli extra-ricavi maturati dalle imprese petrolifere, di gas e carburanti;
  • la riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario;
  • il blocco delle spese militari e dell’invio di armi in Ucraina, nonché per investimenti economici per la scuola, per la sanità pubblica, per i trasporti, per il salario garantito a disoccupati e sottoccupati;
  • il rilancio di un nuovo piano strutturale di edilizia residenziale pubblica che preveda anche il riuso del
  • patrimonio pubblico attualmente in disuso, a beneficio dei settori popolari e dei lavoratori;
  • fermare le stragi di lavoratori e introdurre il reato di omicidio sul lavoro;
  • fermare la controriforma della scuola, cancellare l’alternanza scuola-lavoro e gli stage gestiti dai centri di formazione professionale pubblici e privati;
  • la difesa del diritto di sciopero e il riconoscimento a tutte le OO.SS. di base dei diritti minimi e dell’agibilità sindacale in tutti i luoghi di lavoro;
  • l’introduzione di una nuova politica energetica che utilizzi le fonti rinnovabili, senza ricorrere al nucleare e ai rigassificatori;
  • l’aumento delle risorse a favore dell’autodeterminazione e la tutela della salute delle donne, nonché per combattere discriminazioni, oppressione nel lavoro, nella famiglia e nella società.

Lo sciopero, inoltre, è proclamato contro quanto segue:

  • le privatizzazioni e il sistema di appalti/subappalti, rafforzati dal DDL Concorrenza, che attaccano gli interessi collettivi a vantaggio di imprese e di speculatori;
  • l’Autonomia Differenziata che disgrega il paese e allarga le differenze sociali tra i territori;
  • l’economia di guerra, vera sciagura umana e sociale per i popoli e i lavoratori.

L’ultima astensione di 24 ore, proclamata dalle medesime sigle sindacali il giorno 11/10/2021, ha registrato le seguenti percentuali di adesione tra i lavoratori di Actv:

  • Settore Automobilistico 93,20%;
  • Settore Navigazione 87,14%.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock