Sara Zanferrari, abituata da sempre a trasformare le cose in parole, è riuscita a distillare le copiose lacrime di una passione tormentata in un racconto, “Né arrivo né partenza”. Edito da Liberodiscrivere, canta l’amore infelice di chi sa esattamente quando è l’ultima volta.

La raccolta di Sara Zanferrari

“Questo libro è, in realtà, una raccolta di poesie. Poesie che hanno come protagonista una sirena, che non riesce mai a raggiungere il suo Ulisse. Ulisse che fa i suoi viaggi, ogni tanto torna dalla sua sirena, ogni tanto si ricorda di Penelope. Finché va via definitivamente e la sirena svanisce del mare.” sono le parole di Sara Zanferrari.

Il libro è diviso in due parti. La prima è più omerica, mentre la seconda parte è più prosaica e tragica, ed è la sirena che piange il suo Ulisse.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here