Articoli di Economia e società

Inaugurato il Festival Saór – Saperi e sapori veneziani in festa

La tre giorni dedicata alla gastronomia locale con oltre 50 eventi diffusi. Colle e Mar: “Un lavoro corale per valorizzare il cibo, che fa parte della cultura del nostro territorio"

Ha presto il via oggi “Saór – Saperi e sapori veneziani in festa”, il primo festival cittadino dedicato al patrimonio gastronomico locale: l’inaugurazione si è tenuta in uno dei ristoranti che partecipa all’iniziativa, alla presenza – tra gli altri – della vicesindaco, Luciana Colle, dell’assessore al Turismo, Paola Mar, del presidente e del direttore di Aepe, Elio Dazzo e Ernesto Pancin, dell’amministratore unico di Vela spa, Piero Rosa Salva, nonché della dirigente del Settore Ricerca fonti di finanziamento e politiche comunitarie, Paola Ravenna, e del curatore del progetto, Federico Corrà.

Saperi e sapori veneziani in festa

Scopo della tre giorni è creare un punto di incontro tra produttori, ristoratori, commercianti, associazioni cittadine, scuole, operatori del turismo sostenibile, cittadini e visitatori che desiderano capire, preservare e gustare la produzione culinaria locale. Comprende oltre 50 eventi sul territorio comunale ed è realizzata, grazie alla collaborazione con numerosi enti ed associazioni, nell’ambito di “Slowfood-CE”, progetto europeo coordinato da Slow Food International e finanziato dal programma comunitario INTERREG Central Europe, che mira a valorizzare il patrimonio gastronomico quale motore di sviluppo sostenibile.

“Imparare a capire e a sapere cosa si mangia è importante – ha esordito la vicesindaco Colle – ma per farlo bisogna prendersi del tempo, sedersi, assaporare, non fare un pasto mordi e fuggi. Con questo Festival si vuole puntare proprio a questo: a valorizzare il cibo, che fa parte della cultura del nostro territorio”.

Il commento dell’Assessore Paola Mar

Si è poi soffermata a spiegare quanto lavoro è stato fatto da luglio ad oggi per organizzare “Saór” l’assessore Mar: “Quest’iniziativa è frutto di un lavoro corale, che ha visto collaborare uffici comunali, Vela, Aepe, la Fondazione Musei Civici e numerose associazioni. Assieme abbiamo deciso di proporre qualcosa di diverso: partendo dalla tradizione culinaria locale, abbiamo creato un evento diffuso che affronta il tema del cibo in tutte le sue sfaccettature, dalle degustazioni ai convegni storici, dai laboratori per bambini agli spettacoli. L’auspicio è che la manifestazione possa ripetersi e crescere in futuro”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button