Home Notizie Articoli di Economia e società San Valentino e Carnevale 2019: raccolta fondi per Colle Santa Lucia

San Valentino e Carnevale 2019: raccolta fondi per Colle Santa Lucia

San Valentino e Carnevale 2019: raccolta fondi per Colle Santa Lucia

Da Musile di Piave una doppia raccolta fondi in occasione di San Valentino e del Carnevale. Un portachiavi in ecopelle a forma di cuore e 300 salvadanai in tutto il mandamento: al via le iniziative per la montagna veneta

Una doppia iniziativa di solidarietà destinata al Comune di Colle Santa Lucia, uno dei territori maggiormente colpiti dall’ondata di maltempo che si è abbattuta, tra ottobre e novembre 2018, sul bellunese.

E’ quanto presentato questa mattina, nel corso di un’apposita conferenza stampa, dal Comune di Musile di Piave, che in occasione dei festeggiamenti del Patrono e poi del Carnevale, ha voluto far sentire con forza la propria vicinanza nei confronti di un paese che ha subito nei mesi scorsi una grande devastazione. In sala consiliare, oltre al sindaco Silvia Susanna e alla giunta comunale, era presente anche l’assessore al Comune di Colle Santa Lucia, Maurizio Troi, e Denni Dorigo, direttore dell’Istituto Ladino. Assieme a loro anche gli altri organizzatori delle iniziative: Pro Loco, Confcommercio, “Confraternita Risi e Tochi” e “Cenacolo delle Bricole”.

Portachiavi dell’amore

La prima iniziativa riguarda il “Portachiavi dell’Amore”, un oggetto in ecopelle colorato a forma di cuore disponibile nelle attività musilensi che hanno aderito all’iniziativa (più di 30) e nella Casetta dell’Amore allestita nel capoluogo in occasione dei giorni di festa per San Valentino (LEGGI IL PROGRAMMA). I proventi dell’acquisto verranno destinati al Comune di Colle Santa Lucia.

«Da qualche anno a questa parte, nel mese di San Valentino», ha detto oggi il sindaco Silvia Susanna, «Musile propone un’iniziativa di solidarietà verso chi ne ha bisogno: due anni fa per una famiglia di Amatrice, l’anno scorso la somma andò per l’acquisto dei caschi refrigeranti per le donne in chemioterapia e quest’anno ad un Comune bellunese colpito dal maltempo dei mesi scorsi. Una solidarietà mirata a cui hanno sempre risposto bene i commercianti, mettendosi a disposizione, ma anche i cittadini, facendo le donazioni e seguendo le iniziative. Il logo che accompagna ogni iniziativa per San Valentino -conclude il sindaco- è quello degli anni scorsi, ossia “Chi ama dona”: un messaggio che fa comunità e che ci spinge a non dimenticare mai chi è in difficoltà».

Salvadanai in terracotta

La seconda iniziativa, realizzata dalla “Confraternita Risi e Tochi” e dal “Cenacolo delle Bricole”, riguarda invece la distribuzione di ben 300 salvadanai in terracotta, utili a raccogliere le offerte per il comune bellunese. L’oggetto verrà esposto negli esercizi commerciali e artigianali che ne faranno richiesta nell’intero mandamento sandonatese.

«La raccolta durerà alcuni mesi», spiega Flavio Doretto della “Confraternita Risi e Tochi”, «e poi a fine maggio andremo a ritirare i salvadanai e poi a consegnare la somma. Qualche settimana fa siamo stati a Colle Santa Lucia e siamo rimasti colpiti dai danni causati dal maltempo, dagli alberi caduti al suolo. Ma soprattutto da come la popolazione ha reagito alle avversità. Daremo un salvadanaio a chiunque ce ne farà richiesta».

La conferenza stampa è stata infine l’occasione per inaugurare ufficialmente i festeggiamenti di San Valentino, che da oggi, sabato 9 febbraio, proporranno alla cittadinanza ma anche ai residenti di tanti comuni del Basso Piave ben 6 giorni di iniziative ed appuntamenti dedicati a grandi e piccini.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here