Articoli di Cronaca

San Michele al Tagliamento: locali aperti oltre l’orario. Bilancio dei controlli

Il bilancio dei controlli delle ultime settimane della polizia locale di San Michele al Tagliamento. Ritirate anche sei patenti. Il sindaco Codognotto: "L'impegno continuo dei nostri agenti a tutela del territorio".

La Polizia Locale del Distretto Veneto Est, impegnata quotidianamente con l’attività di prevenzione sul territorio nei Comuni di San Michele al Tagliamento e Fossalta di Portogruaro.

Nei primi due mesi dell’anno ha intensificato anche i controlli stradali sia per la verifica del rispetto delle norme del codice della strada che per la verifica dell’ottemperanza sui DPCM riguardanti gli spostamenti.

Il sindaco Pasqualino Codognotto ha espresso la soddisfazione: “In un periodo di continua emergenza i nostri agenti sono stati attivissimi controllando tutto il nostro vasto territorio. Fondamentale il loro lavoro anche per quanto riguarda la tutela dei cittadini. Un elogio al comandante e a tutti i suoi collaboratori che hanno dimostrato massimo impegno e grande sensibilità nei confronti dei cittadini”.

Continuano i controlli nell’ambito della sicurezza stradale

500 veicoli ed oltre 700 persone controllate. Durante tali controlli sei persone sono state denunciate alla Procura della Repubblica di Pordenone per guida in stato di ebbrezza alcolica. Cinque su sei avevano un tasso alcolemico superiore ad 1,50 gr/l. Ad uno di questi soggetti è stato altresì sequestrato il veicolo.

Inoltre la Polizia locale ha sequestrato quattro veicoli in quanto i conducenti, residenti in Italia, circolavano con veicoli con targa straniera.

La nuova normativa del Codice della Strada prevede infatti che le persone residenti in Italia da più di sessanta giorni non possano, se non in specifici limitati casi, guidare veicoli con targa immatricolata in uno Stato estero.

La sanzione prevede un importo di euro 712 euro, il fermo del veicolo ed il ritiro dei documenti di circolazione.

I controlli sulle misure anti-Covid

Gli Agenti hanno effettuato anche diversi controlli finalizzati al rispetto dei DPCM contenenti misure di contenimento dell’emergenza epidemiologica da Covid-19. Un locale è stato sanzionato per il mancato rispetto dell’orario di chiusura alle ore 18.00.

Sanzionate anche quattro persone per lo spostamento nel Comune di San Michele al Tagliamento, provenienti da altra Regione, senza giustificato motivo.

I controlli nel territorio dei due Comuni verranno intensificati anche alla luce dell’accrescere della curva dei contagi nell’ultimo periodo. Di primaria importanza far rispettare le nuove misure più restrittive dovute alla nuova collocazione in zona “Arancione”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button