Articoli di Economia e società

San Michele: stanziati 10 milioni per scuole e piste ciclabili

San Michele al Tagliamento / Bibione: approvato il piano di investimento per 10 milioni sul territorio. 280mila euro di quote tari già pagate dal comune.

Il Comune di San Michele al Tagliamento / Bibione approva il bilancio di previsione in anticipo rispetto alla scadenza prevista (31 marzo). La spesa ordinaria ipotizzata è di 24 milioni. La straordinaria di dieci milioni che saranno destinati ad importanti interventi sul territorio come lavori sulle scuole elementari, le caserme dei carabinieri e sulle piste ciclabili.

Sulla Tari sono stati ripresi i valori del 2019 senza modifiche in attesa di quanto sarà adottato da Bacino Venezia Ambiente e principalmente da Arera per le modalità di calcolo.

L’amministrazione comunale ha pagato 280mila euro di tariffe Tari 2020 in aiuto alle piccole imprese del territorio in difficoltà.

San Michele al Tagliamento

Il sindaco Pasqualino Codognotto ha commentato: “Un bilancio sano e che guarda al futuro pur con tutte le incognite legate alla pandemia che mostra ancora tutta la sua virulenza.”

L’assessore al bilancio Sandro Scodeller ha sottolineato: “E’ difficile oggi fare previsioni viste le difficoltà che da un anno stanno attraversando lavoratori ed imprese. Nel 2020, seppur in ritardo, lo Stato ha stanziato per il nostro Comune 6,5 milioni e in questo momento la previsione è di 500mila euro.

Per quest’anno ancora non sappiamo quindi quali saranno le entrate. Per quanto riguarda la TARI, prima dell’estate 2020, avevamo contattato rappresentanti del Governo per segnalare l’assurdità di dover prevedere, entrate 2020 pari al 2019, ciò in considerazione dell’inevitabile calo di presenze turistiche. Informalmente, ci avevano rassicurato che il problema avrebbe trovato soluzione. La normativa di riferimento non è stata modificata. Confidiamo che il nuovo Governo provveda”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button