Servizi Economia e società

Via Torcello, il caso: la strada privata ad uso pubblico

I residenti contro l'apertura della strada situata a pochi passi dal centro.

Graziella Marin, portavoce dei residenti di via Torcello a San Donà di Piave, ci spiega i problemi che avranno gli abitanti di questa via se la strada, per servire il passaggio ad una nuova palazzina in costruzione, dovesse essere aperta al transito.

Via Torcello

Via Torcello non s’ha da aprire. La battaglia è dei residenti di una via di san Donà di Piave abituati a vivere la loro strada come privata. Un’ordinanza del comune vuole allungare la strada di qualche metro per consentire ad una palazzina di nuova costruzione realizzata dalla società H2S di accedere ai garage.

L’impegno di Graziella Marin

Graziella Marin ha impugnato l’ordinanza in quanto la strada è privata, mentre il Comune ritiene sia ad uso pubblico e il Tar non ha dato la sospensiva. Dunque si andrà a processo. La signora Marin non punta ad ottenere denaro attraverso un esproprio, ma vuole che la recinzione non venga abbattuta. La strada, di fatto, era per lei una corte dove poter lasciare l’auto in sosta e dove potersi affacciare senza il timore di essere investita da qualche auto in transito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button