Articoli di Economia e società

San Donà: Ascom con gli esercenti fatti chiudere

Confcommercio San Donà – Jesolo metterà a disposizione i propri uffici legali per supportare l’azione dei due esercenti che dovranno chiudere prima alla sera

Confcommercio San Donà-Jesolo metterà a disposizione i propri uffici legali per supportare l’azione dei due esercenti che, con ordinanza del Comune, dovranno chiudere prima alla sera. Il fatto riguarda il bar Moderno ed il Venetino, di via Cesare Battisti, in pieno centro a San Donà di Piave.

A seguito di una segnalazione all’autorità giudiziaria, è intervenuta l’Arpav e, dopo le verifiche, il Comune ha dovuto emettere l’ordinanza che prevedere la chiusura alle 23 il venerdì e sabato e alle 22 tutti i giorni (naturalmente nulla cambia durante la giornata, il provvedimento si riferisce solo per la sera).

“E’ una sconfitta per tutti, questo provvedimento”, è stato il primo commento del presidente di Confcommercio, Angelo Faloppa. “Si poteva evitare di arrivare a questo punto con un minimo di dialogo tra le parti. Capiamo il diritto alla tranquillità da parte dei residenti, ma qua stiamo parlando di locali che sono diventati un punto di socializzazione e dove non si arriva ad esagerazioni. E comunque ci fossero stati dei momenti in cui si sono superati i limiti, si poteva cercare un punto d’incontro con il dialogo, senza per questo scomodare la Procura”.

Faloppa ha, quindi, confermato che sarà attivato l’ufficio legale per verificare quello che sarà possibile fare. “In ogni caso saremo vicini ai nostri esercenti”. Esercenti invitati a rivolgersi sempre all’associazione, fin dall’inizio, per trovare supporto nelle varie problematiche che riguardano la categoria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close