Articoli di Economia e società

Acque Risorgive, festa con le scuole: non sprechiamo l’acqua

Consorzio di bonifica Acque Risorgive a Salzano lancia l’appello. Premiazioni a 44 classi provenienti da 19 istituti comprensivi

La crisi idrica che interessa il Veneto è stata al centro della festa conclusiva del progetto didattico “Ama il tuo fiume”, promosso nel corso dell’anno scolastico 2021/2022 dal Consorzio di bonifica Acque Risorgive.

Francesco Cazzaro, Presidente di Acque Risorgive

Salutando gli oltre 300 ragazzi arrivati sabato 21 maggio con docenti e genitori al palazzetto dello sport di Salzano, Francesco Cazzaro dice: “Oggi che l’acqua scarseggia siamo invitati tutti a ridurne il consumo, eliminando gli sprechi. La cura di questo bene comune è un obiettivo che deve vederci impegnati tutto l’anno. Perché non c’è solo un problema di quantità, c’è anche il problema della qualità dell’acqua che attraversa il nostro territorio, più rispettiamo i fiumi, più essi saranno puliti e sani”.

Concetti ribaditi anche dal direttore del Centro internazionale Civiltà dell’Acqua, partner del Consorzio nelle undici edizioni del progetto didattico che ha formato oltre 10 mila studenti. “Se l’acqua è un bene comune, i fiumi sono di tutti. E quando dico tutti – ha sottolineato Eriberto Eulisse – mi riferisco anche alle forme animali e vegetali che rendono unico l’habitat fluviale, come voi avete imparato nel corso delle lezioni e delle uscite guidati educatori del nostro Centro internazionale”.

Premiazione

Alle 44 classi, provenienti da 19 istituti comprensivi delle province di Venezia, Padova e Treviso, il Consorzio di bonifica ha consegnato un buono acquisto di libri del valore di 150 euro ciascuno. Alla cerimonia di premiazione era presente anche il Sindaco di Salzano.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button