Salone Nautico Venezia

Salone Nautico: due atleti delle Fiamme Gialle si raccontano

Ruggero Tita e Romano Battisti della Guardia di Finanza sono stati i protagonisti della terza edizione della manifestazione nautica

Due atleti delle Fiamme Gialle raccontano le loro sfide sportive al Salone Nautico Venezia. Ieri pomeriggio, nell’area Sommergibile dell’Arsenale, Ruggero Tita e Romano Battisti della Guardia di Finanza sono stati i protagonisti della terza edizione della manifestazione nautica raccontando al pubblico presente le loro esperienze alle Olimpiadi e in Coppa America.

Generale Vincenzo Parrinello, comandante del Gruppo Polisportivo della Guardia di Finanza

Con loro, sul palco: “Siamo orgogliosi dei risultati raggiunti dai nostri atleti e siamo convinti che la preparazione dei nostri militari possa essere di esempio non solo nello sport ma anche nelle sfide quotidiane che i nostri giovani affrontano. Per questo il lavoro che facciamo con le scuole e i ragazzi per noi è molto importante”.

Simone Venturini, Assessore alla Coesione Sociale del Comune di Venezia

“È importante raccontare di sport e farlo con la vela lo è maggiormente in quanto disciplina sostenibile; che insegna a fare squadra, che richiede costanza e sacrificio; tutti valori che sono presenti anche nelle Fiamme Gialle e costruiscono intere generazioni. Sono anche i valori del Salone Nautico, qui si dà attenzione alla grande nautica e al grande saper fare italiano, ma si lavora molto anche in chiave di sostenibilità e di avvicinamento delle nuove generazioni agli sport nautici”.

Piero Rosa Salva, Amministratore unico di Vela spa

Pietro Rosa Salva conclude con: “l’ammirazione per le Fiamme Gialle, per il ruolo delicatissimo che svolgono nel nostro Paese, anche per quanto riguarda l’attività sportiva”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close

Disattiva AdBlock per sostenerci

Televenezia ogni giorno mette a disposizione informazioni e contenuti gratuiti. La libertà d'informazione deve essere sostenuta e Televenezia lo fa anche grazie ai banner pubblicitari. Sostienici e disattiva AdBlock