Articoli di Salute e benessere

Ryzhik: primo gatto bionico al mondo

Ryzhik, gattino trovato in Russia in stato di assideramento. Zampe congelate, sopravvive grazie all'intervento del chirurgo Sergey Gorshkov.

Ryzhik è un gattino che è stato trovato in Russia a Tomsk in stato di assideramento a -40°, le sue zampette erano andate in cancrena per il troppo freddo.  Nonostante in questi casi i gatti vengano abbattuti, il suo padrone si è rifiutato, voleva in tutti i modi salvarlo, non l’avrebbe mai abbandonato.

La storia di  Ryzhik

Così ha deciso di portarlo in una clinica privata a Novosibirsk, con lo scopo di riuscire a far camminare di nuovo Ryzhik. I veterinari erano i migliori del posto, avvalsi di strumenti e tecniche all’avanguardia come la tomografia computerizzata e la modellazione 3D, hanno impiantato sulle zampe del gattino delle protesi in titanio.

L’intervento è andato a buon fine, anche se Ryzhik avrà inizialmente qualche difficoltà a camminare. La buona notizia è che il suo corpo non ha rigettato le protesi, quindi presto il gattino tornerà serenamente a correre!

Le parole del chirurgo

Il chirurgo Sergey Gorshkov ha spiegato che è stato il primo gatto al mondo a sperimentare questo intervento chirurgico, dove gli arti sono interamente collegati alla pelle e alle ossa. La parte dell’arto che entra nel corpo è spugnosa e il tessuto osseo cresce al suo interno.

Buona guarigione Ryzhik!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button