rolling stones
Keith Richards ci fa sapere che sta lavorando, con Mick Jagger e gli altri, al 23/mo album dei Rolling Stones.

Keith Richards parla del prossimo album dei Rolling Stones, David Gilmour vende chitarre per beneficenza e c’è il video di un concerto dei giovani Kraftwerk.

Keith Richards, intervistato dall’edizione americana della rivista Rolling Stone (QUI), ha parlato del futuro dei suoi Rolling Stones, che stanno lavorando al 23/mo album di inediti: i giovanotti si ritroveranno in studio per una session prima di iniziare il tour americano, in programma tra aprile e giugno. Mick Jagger ha passato le feste valutando gli spunti candidati a diventare le canzoni del progetto che: «Forse uscirà l’anno prossimo. Mi sembra una previsione ragionevole», ha dichiarato il chitarrista degli Stones. 

Il collega (ed ex Pink Floyd) David Gilmour, invece, metterà all’asta – il 20 giugno, da Christie’s a New York – 120 tra chitarre elettriche, acustiche e bassi usati nel corso della carriera e devolverà tutti i proventi in favore di varie cause benefiche. Del lotto fa parte la leggendaria Black Strat, la Fender Stratocaster del 1969 utilizzata durante le registrazioni di “The dark side of the Moon” del 1973 e nel corso delle esibizioni di Pompei il 7 e 8 luglio 2016, diventate l’anno successivo l’album “Live at Pompeii”.

Ci sono poi un’altra Stratocaster, databile intorno al 1954 e contrassegnata dal numero di serie #0001, che gli è servita per la registrazione di Another brick in the wall (Part 2)”, e una Gretsch Penguin del 1958. I modelli più pregiati sono stati valutati, tra i 100mila e i 150mila dollari, mentre quelli meno prestigiosi potrebbero venir via con soli 30mila dollari. QUI c’è il catalogo, se per caso vi interessa.

Sempre a proposito di dinosauri: WRK, storica emittente radiotelevisiva del Land tedesco della Renania Settentrionale-Vestfalia, attiva dal 1956, ha ripescato dai propri archivi questo filmato, che documenta integralmente una delle prime esibizioni pubbliche dei Kraftwerk, nel 1970, anno di formazione della band, a pochi chilometri da Dortmund. Da aggiungere che, lo show in questione era già circolato in passato, ma solo in formato audio.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here