Via Ca’ Marcello, l’ostello A&O raddoppia e la via torna a doppio senso di marcia

Svolta in via Ca’ Marcello a Mestre dal 1 febbraio. L’ostello A&O raddoppia aggiungendo altri mille posti letto, 998 per l’esattezza, al blocco già inaugurato nel luglio del 2017.

Saranno in tutto 2000 posti. Un’esplosione di offerta alberghiera low cost che pochi erano in grado di prevedere fino a qualche anno quando lungo la via sopravvivevano dei ruderi edilizi spesso utilizzati da clochard e pusher.

La costruzione dell’ostello ha dato il via all’apertura di una serie di cantieri per hotel da quattro stelle in su che non è ancora finita. Sono sorti come funghi quattro complessi e sono previsti altri tre alberghi lungo il binario numero 1 della ferrovia e altri dall’altra parte della stazione lato Marghera.

Intanto sono comunque gli ostelli a fare la parte del leone. Offrono anche molte stanze doppie piuttosto multiple. Le prenotazioni per il nuovo blocco sono già attive a partire da 11 euro al giorno.

Finora è stato riempito l’85 % delle camere. Dato il grande successo, il gruppo berlinese A&O sta mettendo in preventivo altre costruzioni in città nei prossimi 2-3 anni.

Recentemente inoltre  è stato anche inaugurato l’ostello Anda di via Ortigara, sempre a pochi metri dallo scalo ferroviario.

Impennata anche sul fronte della viabilità: da domani via Ca’ Marcello torna a doppio senso di marcia; a partire dalla primavera Actv raddoppierà la corsa del numero 43 e forse si aggiungeranno dei servizi navetta privati.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here