Articoli di Economia e società

Ripascimento a Sottomarina: incontro con gli operatori

Verrà conclusa da parte della Regione la movimentazione di 20 mila metri cubi di sabbia, prelevati da Chioggia per essere depositati a Sottomarina

Il vicesindaco Marco Veronese stamane, presso la sede comunale di palazzo Morari, ha incontrato le associazioni di categoria del comparto balneare per concertare le prossime iniziative da adottare per il ripascimento a Sottomarina

Entro questo autunno verrà conclusa da parte della Regione del Veneto la movimentazione di 20 mila metri cubi di sabbia iniziata in notturna a luglio scorso e poi sospesa a causa dei disagi legati alla stagione balneare in corso.

Come concordato con le associazioni delle spiagge, a partire da questi giorni verranno prelevati i rimanenti 10 mila metri cubi dalla cella di San Felice e trasportati via gomma lungo la spiaggia, per essere depositati a Sottomarina sud e poi stesi lungo l’arenile tra i mesi di marzo e maggio prossimi.

Queste attività di ripascimento a Sottomarina sono necessarie e fortemente volute sia dall’amministrazione che dalle associazioni turistiche balneari, con cui abbiamo costanti colloqui come quello di oggi.

Prossimamente nuovi incontri in Regione per delineare interventi strutturali per il 2020 da finanziare con il contributo ministeriale per i danni a seguito del maltempo e delle mareggiate di fine ottobre 2018. Si tratta nello specifico di 2,5 milioni per Sottomarina e 900 mila euro per Isola Verde.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
Close