Articoli di Salute e benessere

Riparte alla Francescon di Portogruaro “Cafè Alzheimer”

Il primo appuntamento sarà lunedì 21 settembre 2020, giornata mondiale dell'Alzheimer. L'iniziativa, nel rispetto della normativa anti-Covid, rappresenta un'occasione di supporto importante per le famiglie di tutto il Veneto Orientale

Era stata interrotta lo scorso mese di febbraio, a seguito dell’arrivo della pandemia. E ora, pur con tutte le precauzioni del caso, riparte nel segno della continuità con il passato. Lunedì 21 settembre, dalle 16.30 alle 18, la Residenza per Anziani Francescon di Portogruaro ripropone l’iniziativa “Cafè Alzheimer”, storico progetto dedicato ai familiari di persone affette da demenza.

Cafè Alzheimer

A inaugurare il nuovo calendario, che prevede un incontro al mese, sarà il dottor Luca Valentinis, primario del reparto di Neurologia dell’ospedale di Portogruaro. L’appuntamento si svolgerà in una sala a cui si accederà da un ingresso esterno alla struttura. I posti saranno limitati, circa una decina, tutti distanziati tra loro. Al contempo, però, la seduta verrà ripresa interamente grazie a un video collegamento che darà l’opportunità, ai cittadini interessati, di poter seguire l’argomento in programma da qualunque parte si risieda. Si parlerà, in particolare, di demenza: presentazione della malattia e delle sue varie forme.

Francescon di Portogruaro

«Dopo mesi difficili di grande emergenza», spiega il direttore della Francescon, Daniele Dal Ben, «questo ciclo di incontri è il segno della ripartenza delle nostre attività a favore delle famiglie del territorio. La pandemia non ha sospeso le difficoltà e i bisogni delle famiglie che convivono con una persona affetta da demenza, che anzi, si sono viste private di sostegni importanti quali tra gli altri il Cafè Alzheimer»

Per questo, proprio in occasione della Giornata Mondiale dell’Alzheimer, la Residenza Francescon ha voluto riprendere il filo con le famiglie dando una risposta ai bisogni originale e assolutamente compatibile con i tempi che stiamo vivendo.

L’appuntamento

Il “Cafè Alzheimer”, continuerà con il consueto appuntamento mensile e grazie ai collegamenti da remoto potrà continuare, come fatto in passato, a dare un supporto importante ai familiari di persone affette da demenza.

«Già da molto tempo non abbiamo nuovi casi e siamo Covid-free», continua il direttore Dal Ben, «l’emergenza ha indubbiamente messo a dura prova tutta l’organizzazione e tutti noi che vi lavoriamo, ma questo non ci ha impedito e non ci impedisce di mantenere alta l’attenzione sulla nostra mission che è quella di garantire il benessere dei nostri anziani e di dare sostegno e supporto alle famiglie del territorio. Le normali attività di assistenza e di animazione che caratterizzavano la vita in Residenza sono riprese e ora è tempo di riprendere anche quelle destinate al territorio».

Per richiedere l’accesso al collegamento basterà inviare una richiesta via email all’indirizzo homecare@residenzafrancescon.it. L’iniziativa è gratuita e si svolge in collaborazione con l’Ulss4. Il prossimo appuntamento in calendario è fissato per lunedì 26 ottobre 2020.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button