Servizi Cronaca

Cinema e teatri riaprono, discoteche e palestre con limiti

Riaprono da oggi i cinema, i teatri e le discoteche . E' un bel giorno, ma con chiaro scuri e soprattutto non è ancora certo se i vaccini terranno sotto controllo il virus nei prossimi sei mesi in cui la temperatura lo favorisce

Oggi è un bel giorno per il mondo della cultura in generale in Italia. Dopo 20 mesi di stallo cinema e teatri possono ripartire in queste ore a capienza piena.

Cinema e teatri

Se nei cinema e nei teatri si ritorna alla normalità, c’è meno entusiasmo nel mondo delle discoteche e delle palestre, perché le prime pur potendo riaprire, non potranno accogliere più del 50% della capienza al chiuso. Per le seconde, invece, è previsto che non si superi la soglia del 60%.

Le discoteche

Inoltre, i locali da ballo dovranno dotarsi di un impianto di areazione senza riciclo dell’aria per poter riaprire. L’accesso è permesso solo con green pass e mascherina. Tutte queste prescrizioni sono contenute nel nuovo decreto approvato dal governo e ora si tratta di attendere come evolverà il virus, che in questo momento sta combattendo con i vaccini nella versione della variante delta.

Lo stesso ministro della salute Speranza, si è preso del tempo per esprimersi sull’obbligo vaccinale e sulla terza dose per gli over 60, dichiarando che c’è ancora margine per valutare e vedere. Il ministro, intervistato domenica sera da Fabio Fazio, ha spiegato che saranno verificati tutti i dati in arrivo per capire se si dovrà andare anche sotto gli over 60, ma non lo ha escluso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button