Servizi Cultura e spettacolo

Rhythmus H2O, l’incontro di vetro e acqua

Fino al 24 novembre l'hotel Bauer a Venezia ospita Rhythmus H2o, un progetto di Simona Favrin che unisce il vetro artistico all'acqua

Rhythmus H2O è un progetto nato insieme a Forme D’Acqua e Nicola Moretti per la Venice Glass Week. Ce ne parla la designer Simona Favrin che ha realizzato questa fontana che unisce due elementi fluidi, l’acqua e il vetro.

Rhythmus H2O

L’acqua e il vetro, per le loro caratteristiche, sono dispettosi sostiene Simona, perché non si comportano mai come si prevede all’inizio. Infatti hanno una loro identità che va a modificare il progetto iniziale rendendo quello finale diverso da quello previsto. Hanno quindi una loro anima che emerge nel connubio tra i due elementi.

Elementi empatici

L’acqua e il vetro sono uniti in un’opera che vuole creare emozioni. L’intento era quello di realizzare un oggetto che entrasse in empatia con le persone che si avvicinano all’opera. L’acqua è un elemento ancestrale e quindi fortemente connesso con la nostra emotività. Il vetro unito all’acqua diventa un elemento molto espressivo e quindi raggiunge le persone in maniera diretta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button