Servizi Sport

Restart: si ricomincia dallo sport

Sull'onda dell'ultima VeniceMarathon, a Stra si è parlato di sport e di ripartenza dopo la pandemia. Il tema è stato affrontato in un convegno dal titolo quanto mai significativo Restart! Sport: la grande ripartenza dopo Tokyo 2020

Per festeggiare la ripartenza dello sport, è stato organizzato l’evento Restart, che collega tutti gli sport tra di loro. Durante l’evento sono intervenute alcune figure importanti che hanno aiutato l’organizzazione.

L’intervento del vicesindaco di Stra all’evento Restart

Mario Ferraresso, vicesindaco Comune di Stra. “In collaborazione con l’organizzazione VeniceMarathon che rappresenta una ripartenza importante nell’ambito dello sport, abbiamo pensato di fare un evento che collegasse in generale tutti gli altri sport.

Scambiando due parole con il sindaco, l’assessore, abbiamo pensato a questo format dove invitare le varie realtà che possono parlare dello sport pensando alla ripartenza, a fronte di quelle che sono delle situazioni che hanno visto lo sport molto in difficoltà ma altrettanto abbiamo visto i risultati con Tokyo 2020 che ci hanno sicuramente entusiasmato e che ci hanno spronato, anche noi come amministrazione a parlare ancora di sport ma anche di quello che è lo sport non solo nella realtà della strada ma anche”.

Presenti anche dei campioni Paralimpici

Francesco Bettella, campione Paralimpico di nuoto presente a Restart. “Io ho vinto due medaglie di bronzo alle ultime Olimpiadi di Tokyo. Ovviamente i due anni che abbiamo passato sono stati complicati, a causa della pandemia ovviamente. Nonostante questo siamo riusciti a fare delle grandi imprese alle Olimpiadi di Tokyo. Adesso sta riprendendo quella che è l’attività più di base.

Credo che sia assolutamente fondamentale anche perché noi atleti dell’iter siamo solo la punta dell’iceberg di un’attività che ha radici ben più profonde. Il nuoto para olimpico sta riscuotendo molto successo, soprattutto nei ragazzi con disabilità che hanno visto le nostre gare.

Quindi credo che sia fondamentale sostenere le società in questo momento e molte sono in difficoltà. Io sono un nuotatore quindi ho l’esperienza di diverse società che operano in piscina, molte di queste non hanno ancora aperto dopo la pandemia. Quindi speriamo che ci sia una ripresa vera e significativa”.

Il Presidente della Venice Marathon interviene all’evento Restart

Piero Rosa Salva, Presidente Venice Marathon. “È molto importante valutare come far ripartire lo sport. Deve essere uno degli elementi fondamentali per la ripartenza della vita sociale in questo paese. È importante che riparta lo sport di base, penalizzato molto durante il Covid.

A mio avviso ingiustamente penalizzato perché lo sport professionistico ha trovato un modo di essere comunque praticato per interessi puramente economici, questo io non l’ho trovato corretto. Secondo me i nostri governanti hanno fatto degli errori sotto questo profilo. Perché lo sport di base poteva trovare delle formule di pratica che avrebbero, secondo me, anche aiutato generalmente, con la giusta cautela, a sopportare il periodo difficile della pandemia.

Comunque gli sportivi si sono rivelati molto coscienziosi e molto rispettosi delle norme. La ripartenza è dovuta soprattutto a livello scolastico e va sostenuta in tutti i modi. Però non è fine a sé stessa perché ha un’importantissima funzione di rilancio sociale più generale anche per la vita di tutti noi”.

Parla il dirigente scolastico

Luigi Carretta, Dirigente Scolastico Liceo Galilei Dolo, ha così commentato. “È stato un periodo davvero molto importante per i ragazzi perché la mancanza della presenza, sia in classe, sia nelle attività sportive, ha diminuito molto la possibilità di realizzare lo sviluppo delle loro attività. Ora siamo in una fase in cui si ricomincia a vedere l’orizzonte più chiaro. Stanno riprendendo gradualmente tutte le attività, certamente nel contenimento e nel mantenimento di tutte le misure di sicurezza legate all’emergenza Covid”.

I campioni Olimpici

Aglaia Pezzato, Nuotatrice Olimpionica. “Ovviamente questo ha portato cambiamenti nella vita di tutti noi. Noi atleti agonisti lo abbiamo vissuto in una certa maniera, poi chiunque lo ha vissuto nel proprio personale. Questo è il momento giusto per trovare le energie, ripartire davvero e farlo con tutti i gesti quotidiani. Che siano essi collegati allo sport, all’attività, per far sì che il mondo ricominci a girare come faceva prima”.

Rossano Galtarossa, Campione Olimpionico di Canottaggio. “Dopo questo periodo complicato legato alla pandemia, lo sport sta di fatto ripartendo. Alcune discipline hanno sofferto più di altre. Le associazioni sportive e lo sport di base hanno sofferto in maniera molto importante.

Per fortuna l’alto livello, come avviamo visto alle Olimpiadi e alle Paraolimpiadi, è riuscito a tamponare e addirittura a far gioire tanti italiani appassionati. Questo è molto importante perché sulla scorta di entusiasmo che ha infuso, sta contribuendo a far sì che tanti giovani e tanta gente si avvicini nuovamente alla pratica sportiva.

Non possiamo dimenticare che questi duri mesi, hanno comportato anche un’abbandono, non trascurabile, soprattutto certe discipline che hanno sofferto per la chiusura dettata dalle dispositive che sono state emanate a livello governativo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button