La vicepreside della repubblica di Bulgaria in vista a Jesolo

Si è svolto questa mattina nella Sala Giunta del Comune di Jesolo l’incontro ufficiale tra il sindaco della Città di Jesolo, Valerio Zoggia e la Vicepresidente della Repubblica di Bulgaria, Iliana Iotova, presente a Jesolo per l’apertura della 12° edizione del Festival Internazionale delle Arti “Orfeo in Italia”.

Sport

L’iniziativa vedrà da questa sera al 12 settembre in piazza Aurora giovani artisti di paesi europei ed extraeuropei, già famosi a livello nazionale ed internazionale, interpretare un repertorio di canti e danze contemporanei e legati al folklore del paese rappresentato, all’insegna dell’arte, dell’amicizia tra i popoli, della pace e della reciproca conoscenza culturale.

L’incontro

La vicepresidente della repubblica di Bulgaria è stata accompagnata nella visita dall’ambasciatore bulgaro in Italia, Todor Stoyanov e da alti funzionari del Paese. L’amministrazione comunale è stata rappresentata, oltre che dal sindaco, anche dall’assessore al turismo, Flavia Pastò e dall’assessore al Commercio e Attività Produttive, Alessandro Perazzolo. Nel corso dell’incontro, il primo cittadino e la vicepresidente hanno discusso del reciproco impegno per la crescita turistica della località veneziana e del paese europeo nonché dell’importanza di scambi culturali come quello rappresentato da “Orfeo in Italia” che contribuiscono ad un arricchimento reciproco.

Le parole del sindaco

“Per Jesolo è stato un momento importante – commenta il sindaco, Valerio Zoggia – perché abbiamo potuto mostrare la bellezza e l’importanza della nostra città e del suo valore turistico. Abbiamo spiegato come Jesolo sia davvero un sistema città in costante crescita ed evoluzione, capace di gestire grandi flussi turistici e aprirsi a nuovi mercati. Aspetti che abbiamo riscontrato attraverso le parole della vicepresidente anche nella realtà della Bulgaria. Il mio auspicio è che occasioni di incontro e confronto come questo diventino sempre più frequenti, con l’obiettivo di sostenere la conoscenza reciproca e lo scambio culturale e turistico”.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here