Servizi Cronaca

Redentore Danneggiata: la procura individua un writer

La Procura di Venezia ha raccolto forti indizi sull'identità dell'imbrattatore della facciata della Chiesa del Redentore. Sarebbe un Writers che aveva partecipato ad una manifestazione di Street Art alla Giudecca

La procura ha perquisito l’abitazione di un Writers sospettato di essere l’autore dei graffiti che hanno deturpato la facciata della chiesa del Redentore alla Giudecca scoperti la mattina del 16 maggio.

Lo sfregio al Redentore

Gli investigatori hanno reso noto di aver trovato indizi interessanti. Al writer gli investigatori sono risaliti dopo aver scoperto, nella giornata di domenica 15 maggio presso l’isola della Giudecca, che a poche decine di metri dalla chiesa del Redentore aveva avuto luogo un evento di street art. Questo si era svolto alla presenza di 7 artisti noti nell’ambiente delle arti figurative.

L’analisi dei profili social e dei siti degli artisti hanno rivelato dipinti con caratteri simbolici e numerici simili a quelli senza significato riprodotti sulla base della statua di San Francesco d’Assisi sulla facciata dalla chiesa del Redentore.

La lesione è così grave che richiede l’intervento di un restauratore di Beni culturali iscritto all’albo.

Il vandalo di Marghera

E’ stato identificato anche il vandalo che ha danneggiato la statua di Cristo in un capitello a Marghera tra via Ulloa e via Rizzardi. Gli inquirenti l’hanno fermato nei pressi di piazzale Giovannacci con in mano un pezzo di marmo riconducibile alla statua. Lo stesso aveva accumulato rifiuti vicino alla statua della Madonna nelle vicinanze.

A carico del presunto vandalo, arrivato in Italia dall’Olanda, l’Ufficio stranieri della Questura di Venezia ha avviato l’iter per l’espulsione. Nel tardo pomeriggio la polizia locale l’ha trasferito al Centro Permanenza Rimpatri di Gradisca D’isonzo. Attualmente è in attesa del volo per il trasferimento nel Paese d’origine.

Sanzioni per i commercianti di Ruga degli Oresi e Campo San Giacometo

Per il mancato rispetto del decoro la polizia locale ha infine emesso 15 sanzioni per i commercianti che espongono la loro merce lungo Ruga degli Oresi e Campo San Giacometo a Rialto. Sotto accusa soprattutto le modalità d’esposizione della merce, che a volte viene appesa alle vetrine in maniera irregolare o addirittura appoggiata a terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button