L’edicola delle Zattere, uno dei simboli dell’alluvione che ha colpito Venezia il mese scorso, è riemersa dalle acque tirata su da un pontone, dopo essere stata imbragata dai sommozzatori dei Vigili del fuoco a 7 metri di profondità nel canale della Giudecca alle Zattere.

Edicola delle zattere

L’edicola era stata sradicata dal vento nella notte dell’acqua altra tra il 12 e il 13 novembre e scomparsa nel canale. Era stata individuata sabato scorso dai sommozzatori dei vigili del fuoco nel canale davanti la Chiesa dei Gesuati.

Il recupero

Questa mattina il recupero del chiosco con il pontone messo a disposizione dal comune di Venezia. Le operazioni iniziate intorno alle ore 9, coordinate dal funzionario del comando dei Vigili del fuoco Alessandro Scarpa, sono proseguite fino alle 14:45 quando l’edicola è stata caricata sul pontone.

Durante il recupero si sono presentate delle difficoltà e si sono più volte dovute riposizionare gli imbraghi, per preservare l’integrità del chiosco. Alle operazioni hanno preso parte oltre i sommozzatori dei vigili del fuoco e i nautici di marittima, la Capitaneria di porto, la polizia locale e personale dell’ufficio tecnico comunale.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here