Articoli Sportivi

Rally di Scorzè, 86 equipaggi nella 19° edizione

Venerdì 5 e sabato 6 agosto, sulle strade a cavallo tra le province di Venezia, Padova e Treviso il Rally di Scorzè vedrà 86 equipaggi.

A pochi giorni dal via, il diciannovesimo Rally di Scorzè scalda i motori.

Nei giorni scorsi si sono chiuse le iscrizioni: la gara in programma venerdì 5 e sabato 6 agosto, sulle strade a cavallo tra le province di Venezia, Padova e Treviso, vedrà al via 86 equipaggi. Adriano Lovisetto, alla ricerca della quaterna, sarà l’uomo da battere.

Uno schieramento nutriti di contendenti però gli darà filo da torcere a partire da Fabio Callegaro, primo fino a metà gara nel 2021. Gianpaolo Bizzotto già 3 volte a podio a Scorzè. Per finire con i vari Tomasso, Bravi e De Cecco sempre molto veloci.

L’evento motoristico di Scorzè, valido per Coppa Aci sport di zona, Campionato Alpe Adria rally cup, Trofeo Michelin 2022, Trofeo Aci Vicenza, R Italian trophy, Trofeo Pirelli-Accademia 2022, si svolgerà seguendo un ricco programma.

Rally di Scorzè, il programma

Si inizia giovedì 4 agosto con l’arrivo degli equipaggi a Scorzè e l’effettuazione delle ricognizioni autorizzate.

Si prosegue venerdì 5 agosto con le verifiche sportive e tecniche, lo Shakedown e l’effettuazione della superprova speciale in notturna, ingresso dalle 19 (parcheggio entro le 20.30).

Sabato 6 agosto si effettueranno altre 9 Prove speciali. La festa del podio, alle 21.30 di sabato, concluderà il week end di gara.

Rally di Scorzè, la Superspeciale

Tra le novità più attese, il ritorno, dopo 3 anni di stop, della Superspeciale in notturna nella Ex base missilistica di Peseggia, con un percorso rivisto.

La prova di 2,550 km, modificata e corretta sotto la sapiente regia di Simone Scattolin, si snoda tra stradine tortuose, curve veloci, allunghi mozzafiato e inversioni. Sicuramente una grande sfida per i piloti e puro divertimento per gli spettatori.

Dopo la Superprova Speciale del venerdì, seguiranno 9 Prove speciali al sabato che portano così ad avere oltre 60 km di gare su fondo asfaltato.

Daniele Codato, presidente A.S.D. Scorzè Corse

“Sarà un evento spettacolare – assicura il presidente dell’A.S.D. Scorzè Corse, Daniele Codato – reso possibile da un gruppo di appassionati di rally che dedicano ogni anno tempo ed energie per la buona riuscita della competizione.

A loro, ai nostri partner istituzionali, agli sponsor e ai tanti volontari che ci supportano voglio rinnovare il mio grazie: senza di loro il Rally di Scorzè non sarebbe possibile. Soprattutto in tempi in cui organizzare eventi come questi è sempre più complicato”.

Giorgio Capuis, presidente Aci Venezia

Tra i partner istituzionali, confermata la presenza di Aci Venezia. “Il Rally di Scorzè – commenta il presidente, Giorgio Capuis – è il nostro fiore all’occhiello. Una manifestazione, che si appresta nel 2023 a celebrare i 20 anni di vita, curata in ogni minimo dettaglio, per assicurare emozioni e brividi della velocità senza mai perdere di vista la sicurezza. Uno spettacolo per i tanti appassionati che avranno modo di scaldare i loro cuori seguendo le prove dei loro beniamini”.

Sul sito rallydiscorze.it è possibile consultare il programma delle gare e anche trovare tutte le informazioni utili sulle chiusure strade.

“Il successo del nostro evento – conclude il presidente Codato – si deve anche alla collaborazione di tante persone, tra queste anche i cittadini che vivono lungo i percorsi delle prove speciale che condividono lo spirito della nostra manifestazione”.

La collaborazione con l’Ail

Si rinnova il sodalizio con l’Ail, associazione italiana contro le leucemie: in piazza e all’entrata della Superspeciale della Base sarà presente lo stand per raccogliere le donazioni e mettere in vendita le magliette “Rosse AIL – Rally Città di Scorzè” con la nuova grafica dedicata per promuovere l’evento. L’intero ricavato andrà ovviamente all’associazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button