ricette

Orzo perlato Pilaf: una vera carica di energia!

Orzo perlato Pilaf: un piatto unico, carico di energia e diverso dal solito, che prepariamo con solo del brodo di pollo, olio, prezzemolo e coriandolo.

Fra i tanti cereali, ciascuno con le proprie caratteristiche, ricette e abbinamenti, “Il ballo è servito”, il programma in onda quotidianamente su Radio Venezia con Sante lo chef della musica, vi propone l’Orzo perlato Pilaf, un piatto unico, carico di energia, e diverso dal solito, che può essere preparato in tantissimi modi. Questo cereale (QUI per saperne di più) è un contorno perfetto per ricette vegetariane, o vegane, e per accompagnare preparazioni classiche della dieta mediterranea. Ottimo anche per insalate e secondi piatti, sia in versione cruda che cotta.

E’ considerato un superfood che contiene molte fibre

L’orzo ha un gusto che ricorda quello della nocciola ed è sicuramente un superfood, dato che contiene parecchie fibre! E soprattutto, è molto versatile: in base alla cottura, lunga o breve, si comporta come la pasta, restituisce una consistenza più morbida oppure più al dente. Una volta raffreddato, diventa un’ottima base per insalate estive, ma anche un contorno ideale da mixare con del filetto di pollo passato in padella oppure da abbinare a un piatto di verdure caldo. Il “pilaf” è un sistema di cottura del riso attraverso cui si ottiene un composto con chicchi sgranati. Il termine è preso dal turco “pilâv”, derivato a sua volta dal persiano “pilau”, con il significato di “riso bollito”. L’Orzo perlato Pilaf si prepara in 10 minuti, più 30 minuti di cottura, per 4 persone:

  • 300 gr di orzo perlato
  • 1,5 litri di brodo di pollo
  • 4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • un mazzetto di prezzemolo
  • un mazzetto di coriandolo fresco

L’Orzo perlato Pilaf è una vera ricarica di energia!

Procedimento: sciacquate l’orzo con acqua fredda e scolatelo accuratamente, quindi trasferitelo in una pentola capiente con il brodo e l’olio e portate a ebollizione. Incoperchiate e fate cuocere a fuoco basso per 30 minuti o finché l’orzo sarà tenero e avrà assorbito tutto il liquido. Togliete la pentola dal fuoco, unite il prezzemolo e il coriandolo, regolate di sale e servite.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button