globe
Roger Taylor, Rami Malek, Brian May, Joe Mazzello e Gwilym Lee alla prima mondiale di “Bohemian rhapsody”.

“Bohemian rhapsody” – omaggiato dalla banda reale britannica – è candidato a sette Bafta, come il film con Lady Gaga, che si è portata a letto il suo Globe.

Dopo la doppietta di domenica scorsa ai Golden Globe (i premi assegnati dalla stampa straniera a Hollywood) nella categoria principale del “Miglior film drammatico” e con Rami Malek come “Miglior attore protagonista”, “Bohemian rhapsody” la pellicola dedicata alla storia dei Queen e di Freddie Mercury ha ricevuto sette nomination al Bafta, il più importante riconoscimento cinematografico britannico. Anche stavolta non è il favorito assoluto, visto che il film in costume The favourite” (La favorita), del greco Yorgos Lanthimos, ha ottenuto 12 candidature per la cerimonia, in programma il 10 febbraio alla Royal Albert Hall di Londra e condotta dall’attrice Joanna Lumley.

A quota sette nomination ci sono anche, First man – Il primo uomo di Damien Chazelle, “Roma” di Alfonso Cuaron (con il quale si confronterà “Dogman”, del nostro Matteo Garrone, nella sezione del “Miglior film non in lingua inglese”) e “A star is born” diretto e interpretato da Bradley Cooper, che l’altra sera a Hollywood è stato premiato per la “Miglior canzone originale”, Shallow, interpretata da Lady Gaga, che l’ha anche composta insieme a Mark Ronson, Anthony Rossomando e Andrew Wyatt.

E Lady Gaga pare abbia trascorso la notte successiva alla consegna dei riconoscimenti dormendo abbracciata al suo globo: lo si deduce da questo post del fidanzato Christian Carino, che ce la mostra nuda tra le lenzuola, con i cereali e il premio

Tornando alla Queenmania, anche le guardie di Buckingham Palace hanno reso onore a “Bohemian rhapsody”, intonando la celebre hit del 1975, contenuta nell’album “A night at the Opera”, che ha dato il titolo all’attuale campione d’incassi al botteghino. QUI c’è il video dell’omaggio della banda della regina Elisabetta, nel cortile della residenza ufficiale della sovrana.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here