Articoli di Cronaca

Pusher fermato con un etto di marijuana al Bissuola

Un 35enne fermato dai carabinieri a Mestre. Ha tentato una vana fuga

I Carabinieri della Sezione Radiomobile del N.O.R.M. di Mestre hanno arrestato nella serata di ieri per possesso ai fini di spaccio di stupefacenti C.Y., pusher ghanese classe 1985, senza fissa dimora, già noto alle forze dell’ordine per specifici precedenti. Era stato arrestato in passato per i medesimi motivi dai colleghi della Stazione di Spinea, un habitué insomma.

Pusher

I Carabinieri, impegnati nel controllo costante e senza sosta dell’area verde frequentatissima da giovani e famiglie segnatamente nei fine settimana, hanno notato lo straniero aggirarsi tra la vegetazione approfittando del favore del buio serale. L’uomo alla vista dell’auto dei Carabinieri ha repentinamente cambiato strada, gettando a terra un involucro ed una banconota Si è poi diretto velocemente, quasi una fuga, verso i meandri più interni del parco.

Marijuana

I militari hanno recuperato velocemente la banconota da 10 euro ed il plico contenente della Marijuana. Una volta scovato e fermato il fuggitivo, i Carabinieri trovano la sorpresa: nello zainetto dello straniero – del quale non era riuscito a disfarsi evidentemente sorpreso dall’azione fulminea dei militari – venivano trovato quasi un ettogrammo di Marijuana già suddivisa in dosi e poco meno di 300 Euro in contanti.

Lo spaccio

I segni dello spaccio in atto sono in sostanza inequivocabili. L’uomo, senza fissa dimora e con precedenti specifici, viene tratto in arresto in flagranza di reato di spaccio. Questo in quanto, sorpreso dall’intervento dei Carabinieri, sospettato di essere il punto focale di una piccola rete con base in parco Albanese, che riforniva i tossicodipendenti alla ricerca di uno svago “sopra le righe”, mettendolo a disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Back to top button